Auto incendiate in città. Crescono gli assicurati

Sempre più cittadini chiedono una copertura contro gli atti vandacali. Quattordici i veicoli danneggiati dal piromane. Proseguono le indagini .

Auto incendiate in città. Crescono gli assicurati

Auto incendiate in città. Crescono gli assicurati

Una crescente preoccupazione mista a rabbia e indignazione, ma nello stesso tempo piena fiducia nelle forze dell’ordine, da giorni alla caccia del piromane ‘notturno’. Questi i sentimenti che accomunano tanti lughesi, all’indomani dell’ennesimo raid incendiario (il quinto nell’arco di poco meno di un mese), che poco prima dell’alba di lunedì scorso, in via Marescotti, strada del centro di Lugo, ha distrutto un’auto e un veicolo commerciale, arrecando gravissimi danni anche ad una seconda vettura . "Da quel primo episodio verificatosi nella notte tra il 5 e il 6 giugno – spiega una donna che risiede nei pressi di piazzale Tiziano, teatro di due delle cinque incursioni notturne – sono sempre sul chi va là e non riesco più a chiudere occhio. Nelle notti immediatamente successive, non disponendo di un garage e di un cortile, ma anche ritenendo che quel primo incendio fosse stato causato da un corto circuito ‘partito’ da una delle vetture coinvolte, la notte ho continuato a parcheggiare la mia auto negli appositi stalli delle piazze e delle strade circostanti. Alla luce però dei successivi episodi, ora la parcheggio in zone del centro come ad esempio piazza Garibaldi o il parcheggio dell’Ipercoop, che ritengo più sicure, vista la presenza di telecamere".

Le fa eco un 40enne che, come nel caso della signora, preferisce mantenere l’anonimato: "Come se non bastassero gli incalcolabili danni provocati dall’alluvione dello scorso anno, ci mancava solo il piromane, anche se corre voce che ad entrare in azione in uno dei raid siano stati due individui. Per alcuni proprietari di auto distrutte, al danno si è aggiunta la beffa, visto che le spese per rimuoverle con l’ausilio del carro attrezzi se le sono dovute accollare. Spero che questo incubo finisca al più presto. Non se può davvero più". Oltre ai danni, per svariate decine di migliaia di euro, arrecati alle 14 auto distrutte e/o gravemente danneggiate in occasione dei cinque roghi, bisogna poi mettere in conto quelli che hanno riguardato alcune abitazioni e attività limitrofe. A testimonianza del comprensibile timore di parecchi residenti, si è inoltre appreso, da alcune compagnie di assicurazione, che nelle ultime due settimane si è registrato un sensibile aumento di sottoscrizioni di polizze contro atti vandalici ai danni di veicoli. Intanto le indagini da parte dei Carabinieri della locale Compagnia non conoscono sosta. Alcuni impianti di videosorveglianza hanno registrato, almeno in un paio di raid, qualche movimenti ‘sospetto’ nei pressi delle auto che poco dopo sono andate a fuoco, ma la distanza era purtroppo tale da non rendere identificabile il volto dell’eventuale o degli eventuali responsabili. Oltre a concentrarsi nelle zone fino ad ora prese di mira dal piromane, i presìdi delle forze dell’ordine sono stati estesi a diverse altre zone di Lugo.

Luigi Scardovi