Bambino morto al Mirabeach di Ravenna (Foto di repertorio Corelli)
Bambino morto al Mirabeach di Ravenna (Foto di repertorio Corelli)

Ravenna, 20 giugno 2019 - E' indagata la madre del piccolo Edoardo Bassani, il bambino di 4 anni di Castrocaro (Forlì-Cesena) morto ieri pomeriggio nel parco acquatico Mirabeach, all'interno di Mirabilandia. Il fascicolo aperto dalla Procura è per omicidio colposo in cooperazione. L'audizione della donna, la quale è stata sentita inizialmente come testimone, è stata infatti interrotta alla luce degli eventuali profili penali che stavano emergendo dalle sue parole. Risulta al momento difesa dall'avvocato Francesco Furnari. E' plausibile che, in ragione dell'affidamento dell'incarico dell'autopsia, vengano presto avvisati altri indagati.  

Aggiornamento Una decina di indagati

"Una tragedia, sono in corso accertamenti preliminari per verificare eventuali negligenze o imprudenze da parte di chi era preposto alla vigilanza del bimbo", aveva anticipato stamattina il procuratore capo di Ravenna Alessandro Mancini

Leggi anche Edoardo rimasto solo per 8 minuti fataliChi è la vittima - I testimoni: "Che tragedia"

"Sarà disposta l'autopsia – ha continuato il procuratore Mancini – e sono stati acquisiti i filmati delle telecamere che coprono la zona della tragedia e che daranno un importante contributo all'esatta dinamica del fatto". Agli accertamenti dei carabinieri, coordinati oltre che dal procuratore Mancini dal pm Daniele Barberini, stanno partecipando anche i tecnici della Medicina del lavoro dell'Ausl per verificare la sicurezza nell'area nella quale è annegato il bimbo.

"Sulla dinamica dell'incidente stiamo facendo tutti i dovuti accertamenti, sarà di massima importanza il filmato che è stato realizzato dalla telecamera posta sulla piscina teatro dell'evento", dice Alessandro Mancini, procuratore di Ravenna. "I filmato è stato acquisito - spiega - ora dobbiamo esaminarlo".

Mancini poi analizza il possibile scenario di quanto accaduto: "Quello che è sicuro è che il bimbo si è trovato da solo, come mai la madre si sia allontanata e perché è un accertamento che stiamo facendo. Tutto questo ha determinato l'accesso del piccolo a quella parte della piscina che ha una profondità di un metro e dieci, pressappoco equivalente all'altezza del bambino".

Su chi abbia visto per primo il corpicino della vittima, Mancini spiega come pare che "alcuni bambini abbiano visto il corpo per primi e da qui ne sarebbe scaturito l'intervento del bagnino, ma stiamo accertando anche questo".

Il dg di Mirabilandia: "Siamo vicini ai genitori e ai parenti"

"In merito al tragico evento accaduto ieri, tutti noi dipendenti, collaboratori e manager di Mirabilandia vogliamo esprimere il nostro profondo dolore e la nostra vicinanza ai genitori e ai parenti per questa gravissima perdita". Lo dice in una nota Riccardo Marcante, direttore generale di Mirabilandia, a seguito della morte del piccolo Edoardo Bassani.

"Siamo in stretto contatto con la famiglia che ha il nostro totale supporto - prosegue il comunicato - sono in corso alcuni accertamenti e non possiamo rilasciare dichiarazioni. Stiamo collaborando con gli inquirenti per contribuire al buon esito delle indagini".

Il sindaco di Castrocaro: "Lutto cittadino il giorno del funerale"

“Sappiamo che ci sono delle indagini in corso, ma quando la salma di Edoardo verrà restituita alla famiglia è nostra intenzione proclamare il lutto cittadino nel giorno dei funerali”. Lo ha detto la sindaca di Castrocaro (Forlì-Cesena), Marianna Tonellato

“Siamo straziati per quello che è successo - ha aggiunto la sindaca - La famiglia di Edoardo è amata e conosciuta da tutti in paese”.