Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 mag 2022

Barberini a capo della Procura "Felice di lavorare in questa città"

Ha assunto ieri l’incarico, giurando in aula d’assise davanti a magistrati, avvocati e forze dell’ordine. Ricopriva già l’incarico come facente funzione, ma in passato è stato anche gip e pm

26 mag 2022
Il neo procuratore Daniele Barberini (al centro) e i presenti ieri mattina al giuramento (foto Corelli)
Il neo procuratore Daniele Barberini (al centro) e i presenti ieri mattina al giuramento (foto Corelli)
Il neo procuratore Daniele Barberini (al centro) e i presenti ieri mattina al giuramento (foto Corelli)
Il neo procuratore Daniele Barberini (al centro) e i presenti ieri mattina al giuramento (foto Corelli)
Il neo procuratore Daniele Barberini (al centro) e i presenti ieri mattina al giuramento (foto Corelli)
Il neo procuratore Daniele Barberini (al centro) e i presenti ieri mattina al giuramento (foto Corelli)

Il neo procuratore capo Daniele Barberini esattamente alle 12.09 di ieri ha assunto formalmente l’incarico giurando in aula d’assise davanti al collegio presieduto dal presidente del tribunale Michele Leoni con a latere le colleghe presidenti delle sezioni rispettivamente civile e penale, Mariapia Parisi e Cecilia Calandra, e al sostituto procuratore Marilù Gattelli.

In aula, oltre a diverse persone tra magistrati, avvocati, cancellieri, agenti di polizia giudiziaria e dipendenti del palazzo di giustizia, erano presenti diversi rappresentanti delle forze dell’ordine e il procuratore generale di Bologna Lucia Musti.

"Siamo estremamente lieti per Barberini – ha detto Leoni –. Si tratta di una nomina all’insegna della trasparenza" per "un magistrati estremamente valido che conosce bene il territorio, sia ravennate che romagnolo. È procuratore di lungo corso" del quale "preparazione e aggiornamento non si discutono: per la cittadinanza rappresenta un livello qualitativo importante".

"Sono emozionato e felice di potere lavorare in questa città, questo sarà il mio ultimo incarico", ha esordito Barberini che è nato a Rimini nel 1958 e che in passato ha ricoperto vari incarichi tra cui pure quelli di gip, pm e da ultimo di procuratore facente funzione. "Spero di essere all’altezza del gravoso compito e per questo conto sulla collaborazione e sull’aiuto di tutti che so già che ci saranno".

Ha quindi preso la parola l’avvocato Sergio Gonelli, presidente provinciale dell’ordine, che "a nome del consiglio" ha voluto esprimere "solidarietà per i recenti episodi spiacevoli che hanno interessato il procuratore generale Musti. Siamo a complimentarci con lei, Barberini – ha poi proseguito –. Abbiamo già apprezzato e conosciuto la sua competenza, la sua autorevolezza, la sua dedizione e il suo impegno. Da esperienze sul campo, abbiamo la certezza che espleterà il suo incarico nel modo migliore a beneficio della procura e della comunità. Siamo sempre disponibili a una leale e franca collaborazione a beneficio del fine ultimo che è la giustizia".

Il presidente Leoni ha infine introdotto l’intervento conclusivo del giuramento: "Dulcis in fundo, il procuratore generale Musti che ci ha onorato della sua presenza scenica: sarà quella che lascerà il segno".

"Sono io che vi ringrazio – ha detto Musti –. Sono molto contenta perché Barberini è un cavallo di razza. Ciò detto, tutte le procure sono importanti" visto che siamo di fronte a un "distretto ricco anche di criminalità economica e mafiosa. È importante che ci siano capi ufficio che esercitano il poteredovere, hanno una grossa responsabilità: a mio avviso, un procuratore deve lavorare di più dei suoi magistrati e credo che Barberini si comporterò questo modo".

Tra gli altri temi toccati, il procuratore generale ha fatto accenno al "concordato in appello" - cioè con le parti che si accordano sui motivi di appello ed eventualmente sulla nuova pena - "istituto nel quale crediamo moltissimo".

a.col.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?