Brindisi davanti al maxi-schermo ’Berchidda live’ apre Cinemadivino

La "rassegna inclusiva e a impatto zero" inizia il 18 giugno a Casa Spadoni a Faenza.

Brindisi davanti al maxi-schermo ’Berchidda live’ apre Cinemadivino

Brindisi davanti al maxi-schermo ’Berchidda live’ apre Cinemadivino

La rassegna itinerante "Cinemadivino – i grandi film si gustano in cantina" prende il via martedì 18 giugno a Casa Spadoni di Faenza in via Granarolo, 99, alla piscina Altromare. Il docufilm proposto è ’Berchidda Live’, con materiali girati in 25 anni di Time in Jazz, festival musicale creato e diretto da Paolo Fresu nel suo paese natale, Berchidda, in Sardegna. I vini proposti per la serata sono della tenuta agricola Quattro Gemme, cantina sulle colline di Bertinoro. Si potranno degustare tre vini proposti dalla cantina e assaporare i piatti preparati dai produttori o dal foodtruck di Cinemadivino. La degustazione e la visione del film hanno il costo di 16 euro, 8 euro per la sola visione. Per prenotare chiamare al 3665925251.

Cinemadivino è una manifestazione a impatto zero,come testimonia il logo verde, la grafica è della ceramista faentina d’adozione Elvira Keller.

Una delle novità di quest’anno è la serata del 24 luglio in collaborazione con il Parco del Delta del Po al ristorante Ca’ del Pino, immerso nella pineta San Vitale, dove la proiezione sarà preceduta da una visita guidata al percorso botanico inaugurato recentemente dal locale con il supporto del Parco e del Comune di Ravenna. Previsto, inoltre, il 5 luglio, in collaborazione con il Comune di Faenza, un evento nel centro storico all’insegna di musica e cinema. Tra i nuovi partner l’Autodromo di Imola, che ospiterà il 15 luglio una serata con proiezione e degustazione. "Anche quest’anno siamo orgogliosi di aver messo insieme una squadra di ragazzi appassionati di cinema, capitanata dal regista e artista poliedrico Gerardo Lamattina - dice Beatrice Bassi, amministratore unico di Casa Spadoni e Mercato Coperto, che dirige Cinemadivino insieme a Carlo Catani - "Questa rassegna è totalmente inclusiva e di fatto rappresenta una concreta opportunità di lavoro per i giovani coinvolti".

Simona Sangiorgi, assessora al Turismo del Comune di Faenza commenta: "È un programma che valorizza in maniera eccellente i punti di forza del nostro territorio. L’attenzione alla sostenibilità, poi, è di importanza strategica per rendere le iniziative virtuose". Quest’anno sono rinnovate le consuete partnership con i centri antiviolenza Linea Rosa S.O.S. Donna e Demetra, le cui associate godranno di una scontistica dedicata.