Quotidiano Nazionale logo
6 mag 2022

Casa della Salute ‘La Filanda’ di Faenza Nuova pediatria di gruppo da lunedì

Quattro professionisti per orari di apertura più ampi, anche fino alle 19

Da lunedì 9 maggio nei locali al primo piano della Casa della Salute ‘La Filanda’ di via della Costituzione 32, saranno operativi gli ambulatori della nuova pediatria di gruppo con quattro professionisti: Fabio Dal Monte (referentecoordinatore), Enrico Marchiani, Fabrizio Ardito e Giulia Poletti. Il gruppo appena nato si aggiunge all’altro, anche questo formato da quattro pediatri, che opera all’interno del Centro Marconi. Gli otto medici di fatto accolgono l’intera totalità dei piccoli pazienti residenti nel comune di Faenza. A loro si aggiungono poi, per completare la mappa nel territorio dell’Unione della Romagna Faentina, un professionista per i comuni di Casola Valsenio e Riolo Terme, uno per Castel Bolognese e uno per Brisighella.

"Quello che si sta configurando a Faenza – spiega la dottoressa Donatina Cilla, direttore del Distretto Sanitario di Faenza – è la costituzione di due prevalenti polarità nella città di Faenza dei Pediatri di Libera scelta nei quali le famiglie possono trovare servizi e risposte per i piccoli utenti. La nascita della Pediatria di gruppo nella sede di via della Costituzione poi attribuisce al luogo una maggiore identità di Casa della Salute con servizi a vocazione prevalente nei confronti del benessere della donna, maternità e dell’infanzia, grazie anche alla compresenza dei servizi della Pediatria di Comunità e ambulatori vaccinali. Inoltre gli ampi parcheggi presenti garantiscono una maggiore funzionalità logistica all’accesso".

"La Casa della salute della Filanda, inoltre aggiunge il dottor Federico Marchetti, direttore della Pediatria di Ravenna, offre la possibilità di garantire una reale integrazione con la pediatria ospedaliera nella gestione delle situazioni più complesse".

Il Gruppo si propone di garantire apertura coordinata degli studi di almeno 7 ore al giorno, fra mattina e pomeriggio, con chiusura di almeno un ambulatorio non prima delle 19, oltre a un una maggiore appropriatezza delle prestazioni e dell’assistenza ai pazienti grazie a una collaborazione fra pediatri e fra questi e il personale infermieristico.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?