Cinquantamila euro da Coop. La rinascita dei parchi delle frazioni

Ecco come saranno impiegati a Lugo i fondi raccolti a seguito dell’alluvione del maggio scorso. La cifra più importante, 20.600 euro, è servita per acquistare uno scivolo e un’altalena ad Ascensione.

I contributi raccolti dal sistema Coop a seguito dell’alluvione del maggio scorso a Lugo saranno investiti nella valorizzazione dei parchi delle frazioni. L’accordo firmato da Comune e Coop Ancc, approvato di recente in giunta, regola le modalità di erogazione e di destinazione della cifra destinata a Lugo. Si tratta di un contributo di 50.000 euro riservato alla sistemazione di cinque aree verdi in altrettante frazioni, scelte fra quelle più colpite non solo dall’alluvione ma anche dal fortunale di luglio. L’elenco parte dal parco del centro civico di via Ferrara a Giovecca per continuare poi con le aree verdi di via Beccaria a Voltana denominata ‘4 Zug’, di via dell’Acero a Belricetto, di via Fabbri a Villa San Martino e in quella vicina al campo sportivo a Santa Maria in Fabriago. In tutte le aree le strutture esistenti saranno sostituite da nuovi giochi. In particolare, nella frazione di Villa San Martino sarà installata una piramide di arrampicata e in quella di Santa Maria in Fabriago una nuova altalena ed una amaca. Il progetto va a incrementare gli interventi già decisi dal comune e rivolti in particolare alle frazioni a seguito della mappatura eseguita dall’ufficio tecnico che ha rilevato la presenza al loro interno di giochi ormai obsoleti. Il primo intervento, pianificato ad Ascensione, ha permesso, per il costo di 20.600 euro la sostituzione delle vecchie strutture con uno scivolo e un’altalena.

"Quando la Coop ha pensato di andare avanti con il suo progetto – spiega l’assessora ai Lavori pubblici, Veronica Valmori – abbiamo immediatamente pensato alle frazioni più colpite come Giovecca, ad esempio, prima nella lista dei nuovi interventi previsti. La valorizzazione delle aree verdi significa restituire alle comunità un punto di aggregazione, soprattutto a favore delle famiglie con bambini che si sono trasferite nelle piccole località per occupare case sfitte da tempo, ma più economiche dal punto di vista dei costi di affitto o acquisto. In questo modo è possibile ripristinare e rendere più accoglienti delle aree che si possono definire di comunità". Il contributo di 50.000 euro erogato al Comune di Lugo dal sistema Coop deriva dalla campagna di raccolta fondi avviata a ridosso dell’alluvione che ha colpito l’Emilia Romagna e le Marche. Le prime risorse sono state immediatamente erogate ai dipendenti di Coop Alleanza 3.0 e Coop Reno che hanno subìto danni. Ora è il turno dei fondi destinati a nove dei comuni maggiormente colpiti, in cui oltre a Marzabotto, Conselice, Massa Lombarda,Bagnacavallo, Faenza, Meldola, Forlì e Cesena, rientra anche Lugo. Altri fondi, per oltre un milione di euro, saranno erogati a sette cooperative agricole del territorio.

Monia Savioli