Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

Cresciute rapine, aggressioni, danneggiamenti

Analizzati dal Comitato per la sicurezza i dati della criminalità. Il nuovo prefetto De Rosa: "Svolgeremo da subito azioni mirate"

L’obiettivo sarà una movida controllata in sicurezza
L’obiettivo sarà una movida controllata in sicurezza
L’obiettivo sarà una movida controllata in sicurezza

Un’estate all’insegna della sicurezza perché non si ripetano gli spiacevoli episodi dello scorso anno. Si è svolto ieri mattina nella sala consiliare del Comune di Cervia, il Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto di Ravenna Castrese De Rosa, alla presenza dei vertici territoriali delle Forze di Polizia, del comandante della Capitaneria, del vice presidente della Provincia e del sindaco di Cervia Massimo Medri, oltre ai comandanti di polizie locali e provinciale.

In un territorio di circa 30.000 abitanti e che raccoglie oltre 3 milioni di presenze nel corso del periodo estivo sono stati analizzati i dati della criminalità comune e condivisi gli interventi finalizzati all’attività di prevenzione e di contrasto dei reati.

"La verifica dei dati – si legge nella nota – ha evidenziato un lievissimo aumento degli eventi delittuosi (+ 2,08 %), in relazione al periodo pre-Covid, con un conseguente aumento dei reati scoperti (+ 10,63 %). Relativamente alla criminalità predatoria, si è registrato un aumento delle rapine (da 12 a 29) e una diminuzione complessiva dei furti (-9,18 %), mentre riguardo alle altre tipologie di crimini, sono risultate in aumento le lesioni dolose (+36,84 %), i reati di percosse (+77,78 %) e di danneggiamento (+37,62 %)". Nell’ambito del Comitato, si è convenuto di implementare i servizi di prevenzione nelle zone più sensibili del territorio, principalmente in relazione all’incremento di persone, soprattutto giovani, che si recano nei locali della movida.

Il sindaco ha richiamato i contenuti del Progetto Estate 2022, finalizzato alla prevenzione e al contrasto dell’impatto sul territorio dei notevoli flussi turistici, anche di corto raggio, che si riversano sul territorio cervese e che rischiano di condizionare la sicurezza urbana e la viabilità.

Per l’imminente stagione, è stato riproposto il dispositivo testato già nella precedente, anticipandone i tempi di attuazione, per scongiurare il verificarsi di situazioni che possano sfuggire al controllo, mantenendo servizi di vigilanza e di intervento delle Forze di Polizia a competenza generale e della Polizia Locale.

"Nella riunione – continua il comunicato – sono stati analizzati i positivi risultati del Patto sulla sicurezza urbana di Ravenna e Cervia e l’accordo che consente di poter disporre di 10 operatori della polizia locale per i servizi serali e notturni". Si è deciso di aumentare la sorveglianza, con personale comunale volontario, sulle aree in prossimità delle pinete, per attività di prevenzione dal rischio incendi, anche con l’utilizzo di sensori di calore. È stato poi concordato di implementare lo scambio informativo tra la Polizia Locale e le Forze di Polizia per un’azione mirata nei confronti di quegli stabilimenti che svolgono concorrenza sleale nelle ore notturne, anche con attività di discoteca non consentita. "È importante far capire – ha detto il prefetto De Rosa – con queste azioni mirate che svolgeremo fin da subito, che bisogna rispettare le regole, senza deviazioni, e lo faremo sin da subito con azioni concertate. Inoltre, con servizi straordinari di controllo del territorio, anche con l’ausilio di unità di supporto, sia del Reparto prevenzione crimine che dei reparti dell’Arma dei Carabinieri, contiamo di svolgere un’efficace azione di prevenzione su quelle forme di criminalità predatoria, che più incidono sulla percezione di insicurezza dei cittadini". La Guardia di Finanza, in virtù del potenziamento della Tenenza di Cervia e con l’impiego di unità dei Baschi verdi, incrementerà i servizi di controllo nei fine settimana con l’apertura delle discoteche. "Il territorio del Comune di Cervia – ha concluso il prefetto – è uno dei più sensibili della provincia di Ravenna, per questo abbiamo voluto dimostrare con questo Comitato svolto nella località rivierasca, la nostra massima attenzione".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?