Da Dante a Don Chisciotte Teatro innovativo a Malagola

L’opera raccoglie l’eredità della chiamata pubblica per la Divina Commedia. Mercoledì il debutto

Da Dante a Don Chisciotte  Teatro innovativo a Malagola

Da Dante a Don Chisciotte Teatro innovativo a Malagola

La grande avventura del Don Chisciotte di Ermanna Montanari e Marco Martinelli prende vita a palazzo Malagola in via di Roma che diventa anche spazio teatrale. Dopo Dante, Cervantes, dopo il viaggio del Poeta alla ricerca della luce, ecco quello di Don Chisciotte tra sogno e realtà. Una nuova scommessa per i due fondatori del Teatro delle Albe che tornano con un progetto triennale, eredità di quello dantesco. "Per noi questo luogo – ha spiegato Ermanna Montanari all’interno di Malagola – è magico, ha un’energia particolare e non ricordiamo se sia venuta prima l’idea del Don Chisciotte o di questo palazzo. Il cantiere ha coinvolto circa duecento cittadini ravennati e un centinaio da altre parti d’Italia. La pratica è quella della Commedia, ma il lavoro è molto diverso: in Dante la guida è un sapiente e si muove in una dimensione che porta verso la luce. Cervantes invece si fa lui stesso guida, ed è per noi un mago, imprendibile. Noi stessi ci siamo fatti maghi". ‘Don Chisciotte ad ardere’ andrà in scena, nell’ambito di Ravenna Festival, dal 5 al 16 luglio (alle 20). Poche le anticipazioni date in occasione della presentazione: il benvenuto al pubblico arriverà da un balcone del palazzo, in diverse lingue, alcune reali, altre no. Poi inizierà il viaggio.

"Abbiamo chiesto ai cittadini del cantiere – ha aggiunto – di regalarci i loro sogni, ed è attraverso questi sogni che si entra nel palazzo, in una sorta di gola, di trachea che condurrà nel giardino, sede della locanda a cui approda Don Chisciotte". Martinelli ha sottolineato la necessità di realizzare il progetto in tre anni per comprenderne la complessità: "Don Chisciotte gareggia per smisuratezza con la Commedia. Cervantes scompiglia le carte di continuo, tra follia e ragione, luce e ombre" Ieri, a Palazzo Malagola, sono intervenuti anche Franco Masotti, tra i direttori artistici di Ravenna Festival e l’assessore alla cultura Fabio Sbaraglia. Lo spettacolo si sviluppa negli spazi di Palazzo Malagola, sede del Centro di ricerca vocale e sonora fondato e diretto proprio da Montanari insieme a Enrico Pitozzi. In scena ci saranno gli attori delle Albe insieme a Martinelli e Montanari: Alessandro Argnani, Luca Fagioli, Roberto Magnani, Laura Redaelli, Marco Saccomandi. Musiche del gruppo Leda. Sound design Marco Olivieri, disegno dal vivo Stefano Ricci, spazio scenico Ludovica Diomedi, Elisa Gelmi, Matilde Grossi; costumi Federica Famà, Flavia Ruggeri; disegno luci Luca Pagliano, Marcello Maggiori; direzione tecnica Luca Pagliano, Alessandro Pippo Bonoli e Luca Fagioli.

Annamaria Corrado