CronacaDebutta martedì al Rasi la ’non-scuola’

Debutta martedì al Rasi la ’non-scuola’

Il laboratorio teatrale quest’anno coinvolge un centinaio di ragazzi. E venerdì toccherà a Rachele Furfaro, educatrice ai Quartieri Spagnoli

Debutta martedì al Rasi la ’non-scuola’
Debutta martedì al Rasi la ’non-scuola’

Sono circa un centinaio anche quest’anno i ragazzi coinvolti dalla ‘non-scuola’, il laboratorio teatrale che il Teatro delle Albe propone da tre decenni in diversi istituti ravennati. Nel Ravennate, i laboratori si sono svolti in nove istituti scolastici e nella sede della circoscrizione di Castiglione di Ravenna, e hanno visto la partecipazione anche degli studenti del Campus ravennate in collaborazione con Fondazione Flaminia. I debutti sono previsti al teatro Rasi da martedì prossimo a giovedì 30 marzo e lunedì 8 maggio, con inizio sempre alle 21.

I primi a salire sul palcoscenico saranno gli studenti degli istituti ‘N. Baldini’, ‘C. Morigia’ e ‘L. Perdisa’ con ‘Edipo o il patimento del sapere: era meglio non essere mai nati’, ispirato a ‘Edipo re’ ed ‘Edipo a Colono’ di Sofocle. Il giorno dopo sarà il turno dei ragazzi di Castiglione di Ravenna con ‘Il futuro di Giulietta!’, tratto da ‘Romeo e Giulietta’ di Shakespeare, mentre venerdì 24 del liceo classico ‘D. Alighieri’ e dell’Istituto magistrale ‘M. di Savoia’ con ‘Le rane’ da Aristofane. Si prosegue sabato 25 con il liceo scientifico ‘A. Oriani’ in ‘Tempeste, vino e altre magie’ ispirato a ‘La tempesta’ di Shakespeare e lunedì 27 con il liceo artistico ‘Nervi-Severini’ in ‘Sogno di una notte di mezza estate’ tratto sempre a un’opera del noto drammaturgo inglese. Il lungo tour procede il 28 con ‘La famosa invasione degli orsi a Ravenna.

Una fiaba quasi vera’ tratta da un’opera di Dino Buzzati a cura dei ragazzi dell’istituto ‘San Biagio’ e della scuola secondaria di primo grado ‘Don Minzoni, il 29 con ‘Le baccanti. La luce nel buio dell’origine’ da Euripide della Fondazione Flaminia per l’Università in Romagna, e il 30 marzo con ‘Uccelli’ da Aristofane portato in scena dall’istituto di S. Pietro in Vincoli e dalla scuola di primo grado ‘Romolo Gessi’.

Gli istituti ‘Callegari’ e ‘Olivetti’ porteranno in scena l’8 maggio ‘Marziani’, ispirato a ‘Un marziano a Roma’ di Flaiano, mentre a fine maggio, in data da definirsi, si finirà con il debutto dell’Istituto alberghiero ‘Tonino Guerra’ di Cervia al teatro comunale Walter Chiari, con ‘Il medico per forza’ tratto da Molière. In programma anche gli incontri con Rachele Furfaro (pioniera di un nuovo modello educativo ai Quartieri Spagnoli) venerdì 24 alle 18 al teatro Rasi, e quello con Valter Malosti e Mauro Bersani (direttore editoriale Einaudi), il giorno successivo alla stessa ora e nel medesimo luogo. Biglietti intero 5 euro, under 20, studenti universitari e docenti degli istituti coinvolti 3 euro; consigliato l’acquisto in prevendita. Informazioni: 054436239