Da lunedì nel comune di Cervia non sarà più possibile fumare nei parchi attrezzati con giochi per bambini, nelle aree sportive e di sgambamento cani, nelle aree antistanti i plessi scolastici e alle fermate degli autobus. Inoltre non sarà più possibile fumare nel tratto di arenile definito come battigia (cioè la fascia di 5...

Da lunedì nel comune di Cervia non sarà più possibile fumare nei parchi attrezzati con giochi per bambini, nelle aree sportive e di sgambamento cani, nelle aree antistanti i plessi scolastici e alle fermate degli autobus. Inoltre non sarà più possibile fumare nel tratto di arenile definito come battigia (cioè la fascia di 5 metri dalla linea del mare destinata alla libera passeggiata) e nella zona di mare antistante la costa per una profondità di 300 metri. Nelle restanti zone della spiaggia, essendo comunque vietato l’abbandono di rifiuti, sarà necessario munirsi di un contenitore per la raccolta di mozziconi. Le aree individuate sono quelle con facile presenza di bambini evitando loro di inalare fumo passivo. Le nuove aree, sulle quali scatterà il divieto da lunedì, si aggiungono a quelle già previste: pinete e sentieri pinetali, compresa la pineta di Pinarella, oltre che nell’area boscata. "La nostra città è sempre più identificata nel mondo come luogo di villeggiatura a vocazione sportiva e che punta al wellness e a un turismo slow – ha detto l’assessore Michela Brunelli –. Stare bene e in salute, fare stare bene i nostri concittadini e i nostri turisti è l’obbiettivo primario". Le violazioni saranno punite con una multa che va da 60 a 300 euro.

Scelta appoggiata dalla Cooperativa Bagnini. "È un atto dovuto – ha detto il presidente Fabio Ceccaroni –, un provvedimento necessario adottato da sempre più comuni. Sosteniamo l’ordinanza che prevede il divieto di fumare sulla battigia. Inoltre ben venga anche l’obbligo di munirsi di contenitori per i mozziconi che sono tra i rifiuti maggiormente nocivi e tra i più presenti sulla sabbia".

i.b.