Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Don Parmeggiani, Bizzuno ricorda il parroco tragicamente scomparso

Il sacerdote morì in un incidente stradale sessant’anni fa

A 60 anni dalla sua tragica scomparsa, avvenuta a seguito di un incidente stradale, oggi la comunità di Bizzuno ricorda e onora don Giuseppe Parmeggiani, parroco della frazione lughese dal 1935 al 1962. Alle 10 nella chiesa di Bizzuno sarà celebrata una messa al termine della quale sarà distribuito un libretto contenente i testi e le foto che ne hanno tramandato la memoria: primo fra tutti il bollettino parrocchiale di S. Maria Assunta in Bizzuno, che il sacerdote aveva fondato nel 1945. Nato a Russi il 10 marzo 1889, don Giuseppe fu ordinato sacerdote il 27 luglio 1913. "Avevo già sentito parlare di don Parmeggiani – ricorda don Claudio Bolognesi, responsabile dell’unità pastorale di Fusignano, Maiano Monti, San Savino e Bizzuno –, avendone letto nella biografia di Nilde Guerra. Ho poi conosciuto la famiglia a Russi, riconoscendo in essa i tratti di gente buona che aveva preso la fede senza sconti. Come indegno successore sono più che felice che sia ricordato a 60 anni dalla morte e che nell’occasione, il tratto di via che conduce alla chiesa, sia intitolato a lui. Grazie don Giuseppe". A don Parmeggiani, che nel dopoguerra si spese moltissimo per la ricostruzione della chiesa, dell’asilo, di un campo da calcio nonché per tante altre lodevoli opere a favore della comunità, è stata intitolata, per interessamento della signora Emilia Baldini, una via di Bizzuno (Carrara della Chiesa). La relativa mozione è stata approvata all’unanimità dal Consiglio comunale di Lugo con una delibera del 13 febbraio 2022.

Luigi Scardovi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?