Dragon boat, presto gli Europei Interventi alla Standiana

Approvate opere di manutenzione straordinaria dei pontili al bacino di canotaggio

Dragon boat, presto gli Europei  Interventi alla Standiana

Dragon boat, presto gli Europei Interventi alla Standiana

Sono stati approvati dalla giunta interventi di manutenzione straordinaria di pontili al bacino di canottaggio della Standiana, a Fosso Ghiaia. È stata infatti verificata l’opportunità di sostituire un pontile galleggiante e una passerella anche in vista di due importanti manifestazioni che il bacino ospiterà nella disciplina sportiva del Dragon Boat: il campionato europeo nella prima settimana di settembre di quest’anno e il campionato mondiale nella prima settimana di settembre del 2024. I lavori previsti consisteranno nel montaggio a terra di un pontile composto da 4 pontili da canottaggio per una dimensione totale di 24 metri x 5 metri e di una passerella di collegamento tra il pontile e l’argine del bacino di dimensioni di 9 metri x 2,50 metri. Successivamente i nuovi corpi galleggianti saranno posizionati mediante traino con una imbarcazione idonea e fissati con apposite catene di ancoraggio ai corpi morti in calcestruzzo precedentemente posizionati da sommozzatori abilitati. Il valore dei lavori ammonta a 88 mila euro finanziato nel Piano degli Investimenti 2023. Grazie alla collaborazione della Canottieri Ravenna, l’Amministrazione sta inoltre portando avanti altri interventi di manutenzione sempre sui pontili e sul campo gara per un totale di circa 40mila euro. "Con le sinergie tra Comune, assessorato Regionale al Turismo e presidenza regionale con delega allo Sport - affermano l’assessore allo Sport Giacomo Costantini e l’assessora ai Lavori pubblici Federica Del Conte - Ravenna è sempre più méta di sport d’eccellenza e gli interventi migliorativi alla Standiana rientrano tra quelli a favore delle strutture sportive locali. Il bacino si prepara infatti ad ospitare due importanti eventi che porteranno nel nostro territorio numerosi atleti e pubblico. E’ quindi molto importante che il centro sportivo di canottaggio si presenti all’altezza dell’evento e soddisfi al meglio le aspettative".

A settembre è infatti previsto l’arrivo di almeno 2.500 atleti e tecnici provenienti da 20 nazioni, per un totale di circa 15mila presenze distribuite nei 5 giorni di gara più 2 di allenamento. Numeri destinati a moltiplicarsi in occasione del campionato mondiale del 2024 quando si stima l’arrivo di 6.500 tra atleti e tecnici provenienti da 35 nazioni, con una previsione di circa 5060mila presenze nei sette giorni di gara e nei due di allenamento.