Duemila euro per ’Il Gabbiano’

Da Strisciarossa per recuperare il centro sociale conselicese

Duemila euro dall’associazione Strisciarossa alla Cooperativa agricola braccianti di Conselice. La somma è destinata al recupero del centro sociale ‘Il Gabbiano’ che l’alluvione del 16 e 17 maggio ha semidistrutto.

Strisciarossa realizza l’omonimo giornale web e opera anche come casa editrice (attualmente è in libreria con “Facciamo pace” di Susanna Camusso). Proprio attraverso un libro, edito nel 2020, Strisciarossa ha intrecciato uno stretto rapporto con Conselice. In ‘Care compagne e cari compagni - 13 storie di comunisti italiani’ è infatti raccontata anche la vicenda politica e umana di Nerio Cocchi, storico ex sindaco della località.

"‘Il Gabbiano’, di proprietà della Cab Massari e in concessione al Pd – spiegano da Strisciarossa – , era una vivace realtà culturale e ricreativa, un importante punto di aggregazione del paese. Alcune attività erano gestite in autonomia da organizzazioni di giovani e giovanissimi che l’alluvione ha purtroppo interrotto".

La donazione di Strisciarossa, accettata dalla Cab Massari, impegna la proprietà a effettuare quanto prima, in accordo con il locatario e compatibilmente con la situazione di grave emergenza territoriale, gli interventi strutturali necessari al ripristino del centro. Nei prossimi giorni è in programma la ripulitura degli arredi e degli impianti recuperabili e lo smaltimento di quanto è andato distrutto. Il centro potrebbe riaprire a ottobre.