Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 giu 2022

Ravenna, multe ai furbetti dei rifiuti: la conta arriva a quota 228

Grazie alle cosiddette fototrappole, nei primi 5 mesi di quest’anno, 27.304 euro di sanzioni da pagare

12 giu 2022
luigi scardovi
Cronaca
featured image
Le immagini registrate dalle 'fototrappole'
featured image
Le immagini registrate dalle 'fototrappole'

Ravenna, 13 giugno 2022 - "Grazie alle cosiddette fototrappole, nei primi cinque mesi di quest’anno sono state complessivamente 228, per una cifra complessiva di oltre 27mila euro e per l’esattezza 27.304, le sanzioni comminate ai cosiddetti furbetti dei rifiuti nell’intero territorio della Bassa Romagna". A renderlo noto è Daniele Bassi, sindaco referente a Polizia locale e Sicurezza dell’Unione della Bassa Romagna. Un fenomeno, quello dell’abbandono illegale di materiali praticamente di ogni genere, che si cerca di contrastare anche con l’ausilio di questi dispositivi mobili che, a seconda delle esigenze e delle segnalazioni pervenute da parte dei cittadini, vengono posizionati nei punti più critici dei nove Comuni dell’Unione. Fototrappole che sono in grado, sia di giorno che di la notte, di immortalare e di risalire all’identità di coloro che non rispettano le regole.

"Se si considera invece l’intero periodo compreso tra il 2018 e il 2021 – precisa Bassi – le sanzioni elevate sono state 1.839, per un accertato che ammonta a 231mila e 294 euro. Attualmente sono 24 le fototrappole in dotazione alla polizia locale, ma a breve diventeranno trenta. C’è poi da sottolineare che gli abbandoni in prossimità delle ’Ieb’ (acronimo per ’isole ecologiche di base’, ndr ) non sono in aumento rispetto al periodo precedente al nuovo sistema di raccolta dei rifiuti". Il sindaco referente sottolinea poi che "ogni giorno di più questi dispositivi si rivelano un valido supporto per individuare chi si rende responsabile di comportamenti incivili, che portano disagio all’intera comunità. Le regole vanno rispettate e noi, nel chiedere ai cittadini di darci una mano con senso civico adeguato, continueremo a impegnarci per contrastare i fenomeni legati al mancato rispetto del decoro urbano e per restituire alle varie comunità della Bassa Romagna un territorio pulito, contribuendo così al continuo miglioramento della qualità della vita".

Negli ultimi mesi, tra gli episodi immortalati dalle fototrappole legati all’abbandono illegale di rifiuti, ricordiamo ad esempio quello di fine aprile a Massa Lombarda, dove in via Ilaria Alpi, grazie al lavoro della polizia locale, sono state individuate alcune persone, tra le quali un intero gruppo familiare, che si erano sbarazzate di oggetti ingombranti trasportandoli su un carrello della spesa. Ai responsabili è stato elevato un verbale di 166 euro.

Infine , segnatamente alle violazioni al regolamento Atersir sul corretto conferimento dei rifiuti, nel corso del 2021 sono state elevate 855 sanzioni, per un totale di 103.600,50 euro. L’anno precedente le sanzioni sono state 519, ossia il 39,3% in meno rispetto al 2021.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?