Furti nei bagni Denunciata una coppia

Soggiornavano in un albergo a Ravenna, e da lì si spostavano per compiere furti in stabilimenti balneari e attività commerciali in località della costa comacchiese e ravennate. È questo ciò che è stato ricostruito dai carabinieri della Stazione di Lido degli Estensi in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Ravenna che, nel fine settimana appena trascorso, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Ferrara una coppia, domiciliata a Ravenna, quale presunta autrice di reati di furto aggravato e ricettazione. Si tratta di un 38enne e una 44enne, domiciliati a Ravenna.

Il tutto è partito dalle indagine dei militari riguardo ad una serie di furti commessi in danno a stabilimenti balneari e attività commerciali tra Comacchio (nelle località di Porto Garibaldi, Lido degli Estensi e Lido di Spina) e Ravenna nel giugno scorso. Un’attività che ha condotto gli uomini dell’Arma a perquisire un albergo del Ravennate dove i due indagati dimoravano. Una sorta di ‘base operativa’, dove sono stati trovati computer, tablet, cellulari, tabacchi, alcolici, generi alimentari, profumi, prodotti per il corpo, oltre a seicento euro in monete.

Ma come sono riusciti i militari a risalire alla coppia? Dopo un ultimo furto commesso a Lido di Spina avevano perso il badge dove temporaneamente dimoravano. In più, i due erano stati ripresi in più circostanze dai sistemi di videosorveglianza di alcuni degli stabilimenti balneari saccheggiati. Elementi determinanti per le indagini, che hanno messo i carabinieri sulle tracce del 38enne e della 44enne. Come detto, nel week-scorso è scattata la perquisizione da parte dei militari della Stazione di Lido degli Estensi, entrati in azione mentre la coppia dormiva in albergo per evitare che i due potessero lasciare la struttura. E nella circostanza hanno anche trovato la refurtiva. I militari hanno denunciato in stato di libertà la coppia quali presunti autori dei reati di furto e ricettazione.