Due dei gattini ospitati in una struttura dell’Enpa

Ravenna, 14 giugno 2018 - C'è una quindicina di gattini di circa due mesi alla disperata ricerca di qualcuno che si prenda cura di loro, in cambio di tanto affetto. A lanciare l’emergenza è la sezione ravennate dell’Enpa. "Ci occupiamo di continuo di animali in difficoltà, spesso abbandonati – spiega il presidente Carlo Locatelli –. Ma una situazione di questo tipo è davvero insolita. Il nostro è un vero e proprio appello: cerchiamo persone sensibili disposte ad aiutarci per l’acquisto di cibo per i cuccioli o interessate all’adozione. Le storie di questi gattini – dalla diversa provenienza – sono le più disparate: alcuni sono stati abbandonati, altri hanno perso la madre vittima di un incidente stradale e fra di loro c’è anche qualche consanguineo. La speranza è di poterli dare presto in affidamento, anche perché più passa il tempo e più diventa difficile collocarli". 

SPECIALE ANIMALI

Al momento, i gattini sono ospitati nei locali di degenza in genere utilizzati per interventi ai randagi adulti. Il loro indirizzo è tenuto segreto, spiega il presidente dell’Enpa, per evitare il rischio di trovarsi davanti alla porta schiere di gatti abbandonati.

GATTIGC_31801067_112143

Come si è arrivati a individuare così tanti mici in stato di abbandono? "Grazie alla segnalazione di molti cittadini – afferma Locatelli –. La situazione complessiva è critica dato che la nostra degenza è piena di cuccioli e non ci consente, almeno per il momento, di accoglierne altri. Del problema ci stiamo facendo carico provvedendo a una temporanea sistemazione dei vari soggetti nonché alla loro cura e alimentazione. Lo stesso lavoro che portiamo avanti abitualmente per i 500-600 gatti randagi, appartenenti a diverse colonie feline, che provvediamo ad alimentare, sterilizzare e curare".

Chi è interessato ad aiutare l’Enpa fornendo del cibo o a prendere in affido un gattino, può rivolgersi all’ufficio di via Corti alle Mura 68 a Ravenna, tutte le mattine dalle 9 alle 12, oppure telefonare allo 0544-36944. 

"Il problema dell’abbandono degli animali è serio – conclude il presidente della sezione ravennate Enpa –. Ci sono anche tanti uccellini, conigli e cani che vengono lasciati a loro stessi, per non parlare poi dei tanti casi di maltrattamenti di cui dobbiamo occuparci. Da una parte ci rallegra sapere che la sensibilità delle gente nel Ravennate è una delle migliori. Ma c’è ancora molto da fare. È intollerabile soprattutto la recente moda-mania di prendere cani particolari come pitbull, dogo e altri. In molti casi si tratta di persone che non sono in grado di gestirli ma che li prediligono per puro esibizionismo. E alla fine, i cani diventano protagonisti di spiacevoli episodi o abbandonati quando il ‘giochino’ non diverte più".