Quotidiano Nazionale logo
28 apr 2022

"Ha estorto danaro alla compagna sessantenne" Per trentenne scatta divieto di avvicinamento

Si erano conosciuti a novembre in un bar di Castiglione di Cervia. Una simpatia reciproca che nel breve era cresciuta tanto che un mese dopo avevano iniziato a convivere a casa di lei. E all’inizio era andato tutto bene. Poi però lui, secondo la donna - una ultra-sessantenne - avevano iniziato a minacciarla per costringerla a dargli danaro. In totale almeno 5-6 mila euro costati al giovane - un 34enne originario del Mezzogiorno e difeso dall’avvocato Francesco Furnari - il divieto di avvicinarsi a meno di 500 metri dalla donna o dai luoghi da lei solitamente frequentati (compresa l’abitazione dunque) e di provare a comunicare con lei con ogni mezzo possibile.

La procura aveva chiesto la custodia cautelare in carcere ma il gip Corrado Schiaretti, rilevando tra le altre cose come il giovane sia ormai tornato dalla sua famiglia a diverse centinaia di chilometri da Cervia, ha ritenuto che al momento per impedire altre condotte analoghe, oltre al divieto imposto all’indagato sia sufficiente un obbligo di presentazione quotidiana alla più vicina caserma dei carbonieri. L’indagine, coordinata dal pm Angela Scorza, era stata aperta a fine febbraio quando la donna si era presenta alla Stazione dell’Arma di Cervia per raccontare della sua disavventura sentimentale. A suo avviso il giovane, per racimolare le risorse necessarie all’acquisto di dosi di cocaina, era giunto a usare minacce di questo tipo pur di ottenere il danaro: "Ti brucio la macchina, ti faccio a pezzi, ti ammazzo, ti metto su una sedia a rotelle". Sarebbe inoltre arrivato a colpirla con schiaffi e calci procurandole lividi evidenti. Ieri in occasione dell’interrogatorio di garanzia, il sospettato ha negato tutto sostenendo che il danaro era solo uno dei vari regali da lei elargiti nell’ambito di una relazione fatta di centri benessere, ristoranti e hotel di lusso. Secondo l’ordinanza del gip, gli accertamenti sui prelievi bancomat della donna hanno invece confermato le accuse in quella che è stata delineata quale evidente strumentalizzazione del rapporto sentimentale per scopi "eminentemente lucrativi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?