Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 set 2015

Corpo a corpo con gli hooligans: «Rovinato l’addio al celibato»

Una bambola gonfiabile infiamma i famigerati supporter di sua maestà

6 set 2015
featured image
22-03-13 Rimini - Tifosi inglesi che si accingono a partire per lo stadio olimpico di san marino in vista della partita di calcio / Photo Fabrizio Petrangeli
featured image
22-03-13 Rimini - Tifosi inglesi che si accingono a partire per lo stadio olimpico di san marino in vista della partita di calcio / Photo Fabrizio Petrangeli

Ravenna, 6 settembre 2015 - Una, anzi, tante birre di troppo. Una bambola gonfiabile al tavolo, nel momento in cui il locale pullulava di uomini... Risultato? Un violento corpo a corpo tra un gruppo di giovani ravennati e alcuni tifosi inglesi, che ha rischiato di degenerare in una maxi rissa se non fosse arrivata provvidenzialmente la polizia. «Ma alcuni di noi calci e pugni se li sono presi, eccome», raccontano i ragazzi di Ravenna che giovedì sera avevano prenotato la cena in un pub di Marina centro, a Rimini, per festeggiare l’addio al celibato di uno di loro.

I giovani  non avevano fatto i conti però con la presenza degli hooligans, sbarcati in Riviera da giorni per assistere ieri alla partita di calcio (valida per la qualificazione agli Europei) tra la nazionale di San Marino e quella di Sua Maestà. «Eravamo una dozzina e siamo arrivati alle 21.30 – raccontano –. Loro, gli inglesi, già allegri urlavano, intonavano inni calcistici. Mentre stavamo ultimando la cena e stavamo per assistere allo spettacolo per l’addio al celibato del nostro amico, gli inglesi hanno cominciati a spingerci e a offenderci. Ci hanno preso con prepotenza la bambola gonfiabile, uno degli scherzi per il nostro amico futuro sposo, cominciando a insultarci. Ci hanno rovesciato addosso anche dei boccali pieni di birra».

Dopo il furto della bambola si è scatenato il parapiglia. Il titolare del pub prima avrebbe cercato di buttare acqua sul fuoco, poi ha fatto uscire sia i ravennati che i tifosi inglesi molesti, perché «la situazione era diventata ingestibile». Ma lo scontro è continuato anche fuori. «Tre di noi – raccontano i ravennati – hanno preso calci e pugni. Sul posto è arrivata la polizia, e appena hanno sentito le sirene gli hooligans sono scappati».

E i ravennati? A bocca asciutta, in tutti i sensi. «Siamo rimasti anche senza spettacolo, nonostante la cena fossero già stati pagati, un totale di quasi mille euro». Fino a ieri non era stata presentata alcuna denuncia. Ma i ravennati non dimenticheranno facilmente la sera.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?