L’altra mattina, attorno alle 10, in via Diaz c’erano tante persone senza mascherina. Poi quelle persone ti guardano perché tu la indossi, come a prenderti in giro. Il bello è che circolava un’auto della polizia municipale, ma non ha fermato nessuno... Continuiamo così che va bene! Tra un po’, ancora meglio!

l.f.

* * * * * *

Scuola, impegnamoci tutti

Se vogliamo che la scuola continui a rimanere aperta dobbiamo impegnarci tutti, il personale scolastico all’interno e noi genitori all’esterno. A noi il compito di spiegare ai nostri ragazzi che non è il momento di fermarsi all’uscita per fare due chiacchiere, anche se ne avrebbero tanta voglia. Quando si esce bisogna andare subito a casa, non aspettare gli amici delle altre classi. I gruppetti che si formano fuori dalle scuole all’uscita e anche all’entrata rischiano di essere pericolosi e su quello la scuola non può intervenire, non gli compete. Dobbiamo essere noi, insieme ai nostri figli, ad essere responsabili. E’ difficile per tutti, ma dobbiamo resistere e ognuno abbia coscienza del proprio ruolo. I ragazzi finora, anche i più piccoli, ci hanno stupito reagendo con una maturità inaspettata, a loro stiamo chiedendo tanto e lo sappiamo. Speriamo che se ci impegniamo tutti insieme tutto questo finirà presto.

Alessia M.