Inaugurata la sede dei volontari dell’associazione Bizantina

L'associazione di Protezione Civile Bizantina Ravenna ha inaugurato una sede a Gambellara, in una ex scuola elementare. Attiva dal 2022, ha già partecipato a interventi di soccorso e collabora con le autorità locali. Cresciuta da un piccolo gruppo a circa cinquanta membri, si impegna a proteggere il territorio, in particolare la zona sud di Ravenna. Durante la cerimonia di apertura sono stati donati materiali per emergenze idriche.

Inaugurata la sede dei volontari dell’associazione Bizantina

Inaugurata la sede dei volontari dell’associazione Bizantina

L’associazione di volontariato di Protezione civile Bizantina Ravenna ha ora una sede operativa a Gambellara, in uno stabile riqualificato in via Gambellara 105. Si tratta di un’ex scuola elementare abbandonata da anni. Presenti al taglio del nastro il prefetto Castrese de Rosa e gli assessori Federica Moschini e Igor Gallonetto.

Nonostante l’associazione sia stata costituita solo ad ottobre 2022, sono già numerosi gli interventi effettuati al fianco della popolazione e in stretta collaborazione con le autorità locali. Il presidente Giuliano Natali racconta: "Il nostro primo servizio con il Comune di Ravenna è stato a febbraio 2023, abbiamo preso parte alle operazioni di sbarco dei migranti arrivati con la nave Ocean Viking. Poi la prima grande emergenza: l’alluvione. Avevamo ancora poche attrezzature ma ci siamo messi a disposizione per sostenere le comunità di Coccolia, Borgo Sisa e altri paesi duramente colpiti.

Si può dire che siamo partiti in grande e continueremo ad impegnarci per tutelare il territorio. In particolare la zona sud di Ravenna che si trova al confine con la provincia di Forlì-Cesena e che per la sua conformazione presenta diverse criticità: numerosi fiumi e canali e molte case sparse. Siamo soddisfatti anche di come stiamo crescendo: da un ristretto nucleo iniziale adesso siamo circa cinquanta membri, con età dai 19 agli 83 anni ed esperienze diverse. Alcuni hanno alle spalle un’esperienza decennale con la protezione civile: dal terremoto dell’Aquila e dell’Emilia alle emergenze idrogeologiche a livello nazionale". Durante la cerimonia sono state consegnate alla Bizantina Ravenna materiali per le emergenze idriche come pompe idrovore e motoseghe.

Valeria Bellante