Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 giu 2022

"Iniziati i razionamenti attraverso il Consorzio"

Dalmonte: "Siccità, la situazione può diventare drammatica anche se questa è una zona virtuosa grazie a invasi e canali"

29 giu 2022

La siccità mette a dura prova anche l’economia. Mentre la crisi idrica spinge i comuni ad approvare ordinanze e direttive contro lo spreco di acqua, e il governo a valutare i termini dello stato di emergenza, il comparto agricolo fa i conti con il fenomeno sul piano irriguo nella stagione chiave delle colture: "Per l’idropotabile c’è un po’ meno allerta oggi, perchè la diga di Ridracoli è a un livello sufficiente e siamo garantiti fino a fine estate. Sul piano delle colture affrontiamo una situazione molto critica perchè siamo nella fase più importante delle produzioni frutticole e sementiere - afferma Nicola Dalmonte, imprenditore faentino e vicepresidente regionale di Coldiretti -, c’è maggiore necessità di acqua per il raccolto, e al momento per quello che riguarda l’approvvigionamento idrico, il Po è al livello più basso mai raggiunto negli ultimi settant’anni". Continua Dalmonte: "Inoltre abbiamo avuto temperature molto alte, anche di più rispetto alla media stagionale, sin dal mese di maggio. Ed è un’annata in cui i concimi, i mezzi e i costi di produzione sono aumentati. Anche il gasolio, sebbene senza accise per l’agricoltura, è arrivato a costare 1.60 al litro". Dalmonte è anche presidente del Consorzio del Canale Emiliano Romagnolo, che assicura l’approvvigionamento idrico nelle province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna. "La situazione può diventare drammatica. I razionamenti, attraverso il Consorzio di Bonifica sono iniziati la settimana scorsa. Purtroppo il fenomeno ha origine per i cambiamenti climatici. La piovosità si è ridotta e la pioggia è diventata un evento straordinario che si concentra in pochi giorni e poche ore. L’acqua quindi non riempie le falde e questa condizione manda in crisi il sistema. I serbatoi del Po sono a livelli bassi e non rilasciano acqua in maniera continua. La settimana scorsa ci sono stati momenti di tensione perchè ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?