Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 giu 2022

"La ciclabile per ora la vediamo solo dipinta"

A Fosso Ghiaia la chiedono da anni e la desiderano così tanto che i giovani del paese l’hanno ritratta in un murales: "Ci speriamo"

17 giu 2022

Il desiderio di una pista ciclabile è così forte a Fosso Ghiaia che i giovani del paese, aiutati dalle ‘Magliette Gialle’ del Comune di Ravenna, la stanno dipingendo sul muretto lungo 600 metri di via Fosso Ghiaia, sotto l’attenta guida di artisti internazionali dell’associazione ‘Anime senza voce’. Dando sfogo alla fantasia, i ragazzi disegnano con i colori tutti ciò che si potrebbe vedere percorrendo una pista ciclabile: per esempio, delle finestre con panni stesi, degli orti, delle cicogne, un piccolo laghetto…

"È un modo anche per abbellire la località togliendo dalla vista il grigio del cemento – racconta Brigitte Ostwald, fondatrice dell’associazione specializzata nella raccolta di testimonianze di minori vittime di abusi poi trasformate in arte –. Per i più giovani è un modo di socializzare e di dare sfogo alla propria creatività, chiamando poi a raccolta l’intero paese. L’iniziativa, intitolata ‘Un paese per l’arte’, si ripete per il secondo anno. Già l’anno scorso avevamo realizzato una pellicola caratterizzata da tanti singoli frammenti in cui ciascuno aveva immortalato un ricordo legato al paese. Quest’anno, invece, abbiamo deciso di concentrarci sulla pista ciclabile che da anni chiediamo, in modo da creare un promemoria colorato per l’autorità". Chi un minimo conosce la realtà di Fosso Ghiaia sa di questo desiderio da troppo tempo coltivato senza troppe speranze. Ma questa volta il traguardo potrebbe essere vicino, anche alla luce delle 930 firme raccolte lo scorso marzo nell’ambito di una petizione, promossa dai comitati cittadini di Classe e Fosso Ghiaia, presentata in Commissione consiliare.

I firmatari chiedono una ciclabile in grado di collegare i due paesi e di arrivare fino al parco divertimento della Standiana: un progetto che non solo renderebbe più facile andare da una frazione all’altra, ma che potrebbe anche incentivare un certo tipo di turismo. "Siamo in attesa di incontrare l’assessora comunale Dal Conte ai primi di luglio – racconta Mauro Chiappini, presidente del Comitato cittadino di Fosso Ghiaia –, durante il quale parleremo delle nostre richieste più urgenti. Siamo più ottimisti rispetto al passato perché ci sono state fatte delle promesse e soprattutto sono stati inseriti dei fondi nel piano triennale: un milione 200 mila per la ciclabile e 300 mila euro per la riqualificazione di piazza Fosso Ghiaia dopo la bonifica dalla radici di pino. Su quest’ultima, presenteremo una nostra proposta che consiste nel lasciare metà piazza chiusa al traffico con panchine e giochi per bambini e l’altra metà riservata a parcheggio, con stalli anche per il mercato".

Roberta Bezzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?