Missione compiuta. Il particolarissimo iron women ideato – e ‘corso’ ieri, proprio nel giorno in cui avrebbe dovuto svolgersi l’edizione ‘vera’ dell’ironman – da Eleonora, Emily e Margherita, ha permesso di raccogliere 2.134 euro da destinare all’associazione di volontariato ‘Insieme a te’. Eleonora Fiori, Emily Tassinari e Margherita Fiuzzi si sono letteralmente ‘inventate’ un iron man tutto speciale, col fine di devolvere i proventi delle donazioni all’associazione ‘Insieme a te’, voluta da Debora Donati e dal...

Missione compiuta. Il particolarissimo iron women ideato – e ‘corso’ ieri, proprio nel giorno in cui avrebbe dovuto svolgersi l’edizione ‘vera’ dell’ironman – da Eleonora, Emily e Margherita, ha permesso di raccogliere 2.134 euro da destinare all’associazione di volontariato ‘Insieme a te’. Eleonora Fiori, Emily Tassinari e Margherita Fiuzzi si sono letteralmente ‘inventate’ un iron man tutto speciale, col fine di devolvere i proventi delle donazioni all’associazione ‘Insieme a te’, voluta da Debora Donati e dal marito Dario Alvisi, malato di Sla e venuto a mancare qualche tempo fa.

L’associazione si occupa di rendere sempre più accessibile e sempre più accessoriata per disabili gravi, anche ventilati, la spiaggia attrezzata di Punta Marina Terme. Attraverso l’acquisto di ausili adeguati, e grazie al lavoro dei tanti volontari, è possibile far fare un bagno al mare, in sicurezza, anche a persone disabili, per le quali il mare era diventato solo un ricordo. Ma servono risorse, e così, in piena autonomia, a partire da metà febbraio, Eleonora, Emily e Margherita hanno creato l’evento (‘Tri for Three’) e, sempre col sorriso sulla bocca, hanno iniziato gli allenamenti, ritagliando tempo e passione alle rispettive attività, per una nobile causa. Ciascuna delle ‘ragazze d’acciaio’ ha gareggiato, in pratica contro se stessa, in una delle tre prove classiche dell’iron man. La partenza, sincronizzata, è avvenuta dalla spiaggia libera di Cervia. Eleonora Fiori, fisioterapista libero professionista di Ravenna, ha affrontato la sessione a nuoto in acque libere di 3.800 metri. Margherita Fiuzzi, insegnante di Cesenatico, si è cimentata invece con la frazione in bici di ben 180 km. Emily Tassinari, fisioterapista della azienda Ausl di Ravenna, ha concluso l’impresa con la maratona di 42 km. Per sensibilizzare le donazioni – che sono ancora possibili, sul sito www.insiemeate.org con causale Tri for Three – Eleonora, Emily e Margherita hanno documentato i propri allenamenti, e le performance di ieri, con dirette facebook sui rispetti profili, ottenendo grande seguito e grande visibilità. Il cuore e la solidarietà dei ravennati ha dunque risposto ancora una volta presente. Non va dimenticato infatti che Emily Tassinari, nel 2019, con una iniziativa simile, si pose l’obiettivo di raccogliere anche solo una parte dei 10mila euro necessari per l’acquisto di un pulmino attrezzato, da donare a Gianni Moschini, malato di sla. Emily corse con Gianni l’ultimo chilometro della Maratona di Ravenna, suscitando grande attenzione. Una attenzione che portò a raccogliere addirittura 14mila euro.

Roberto Romin