Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

La Louis Vuitton cup al Mercato coperto

È arrivato, in vista delle celebrazioni del weekend, il trofeo vinto dal Moro di Venezia nel 1992. Ad accoglierlo due dei figli di Raul Gardini

La Louis Vuitton Cup, vinta da Raul Gardini e dal Moro di Venezia nelle acque di San Diego nel 1992, è arrivata da Parigi ed è in mostra nei locali del Mercato Coperto. Si sono così aperte le celebrazioni per il trentennale della vittoria su New Zealand che consentì a Paul Cayard e all’imprenditore ravennate l’accesso alla sfida contro America Cubed per la conquista della Coppa America. L’impresa non riuscì, ma le sfide del Moro durante la Louis Vuitton Cup, appassionarono milioni di italiani. La coppa venne a Ravenna nel luglio di 30 anni fa durante la cerimonia in piazza del Popolo con il sindaco di San Diego, Maureen O’Connor.

Circolo Velico Ravennate, Fondazione Raul Gardini e Mercato Coperto hanno collaborato nell’allestimento di un programma che si apre con la possibilità di vedere da vicino la mitica coppa e altri ricordi di quella sfida e si chiude con la regata Festivela, domenica. Sabato, sempre al Mercato, alle 17.30 il talk show dedicato a Coppa America e tecnologia con collegamenti dedicati a icone della vela come Max Sirena team leader di Prada, il grande capo di New Zealand Graham Dalton, German Frers designer del Moro. Durante la cena-evento dalle 20,45 il collegamento con Paul Cayard, mentre in sala ci saranno numerosi componenti dell’equipaggio della ‘rossa’, a partire da Tommaso Chieffi. Un tuffo nel passato, con forti legami nel presente.

Ieri, hanno assistito alla presentazione della Coppa e del programma del weekend, due dei tre figli di Raul e Idina Gardini, Eleonora e Ivan. Non hanno rilasciato dichiarazioni per la riservatezza che li contraddistingue da 30 anni, anche se hanno fatto trapelare di ringraziare "Ravenna, che si dimostra sempre affettuosa nei confronti di nostro padre e del suo Moro di Venezia. Per noi è una testimonianza che quella sfida aveva contenuti umani e tecnologici importanti, che hanno contribuito a spingere la vela italiana verso l’eccellenza".

"Il ricordo del Moro di Venezia per la nostra città è indelebile, sembra ieri. Quell’avventura ha rappresentato la riconciliazione tra la nostra città e il mare, in un momento storico importante. Ricordiamo come il legame tra Ravenna e la Coppa America sia diventato sempre più stretto, con numerosi ravennati attualmente impegnati nella competizione mondiale" il commento del sindaco Michele de Pascale. "Sono orgogliosa di ospitare qui al Mercato Coperto questa prestigiosa Coppa – dice Beatrice Bassi di Mercato Coperto Molino Spadoni - perché ci riporta alla mente Raul Gardini, il Moro e l’impresa che rappresentarono".

Al Circolo Velico il compito di dare continuità alla crescita di giovani velisti. Spiega Giovanni Ceccarelli: "Il nostro Circolo era uno dei luoghi dove era facile incontrare Raul Gardini e dove anche lui ha iniziato a competere in memorabili sfide con gli amici".

lo. tazz.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?