Ecco come sarà il nuovo centro civico nell’edificio che ospitava la Coop
Ecco come sarà il nuovo centro civico nell’edificio che ospitava la Coop
Firmando l’accordo di programma, l’amministrazione comunale di Conselice, entro il prossimo mese di giugno, procederà all’aggiudicazione dell’appalto di lavori che, salvo imprevisti, dovrebbero giungere a conclusione entro la fine del 2023. Stiamo parlando del progetto del ‘nuovo centro civico per la rigenerazione urbana: riqualificazione edificio in piazza Foresti a Conselice’, che prevede la trasformazione in un centro civico dei circa 1.000 metri quadri della struttura (all’angolo tra piazza Foresti e via Vacchi, in pieno centro) che fino al 2011 ha...

Firmando l’accordo di programma, l’amministrazione comunale di Conselice, entro il prossimo mese di giugno, procederà all’aggiudicazione dell’appalto di lavori che, salvo imprevisti, dovrebbero giungere a conclusione entro la fine del 2023. Stiamo parlando del progetto del ‘nuovo centro civico per la rigenerazione urbana: riqualificazione edificio in piazza Foresti a Conselice’, che prevede la trasformazione in un centro civico dei circa 1.000 metri quadri della struttura (all’angolo tra piazza Foresti e via Vacchi, in pieno centro) che fino al 2011 ha ospitato un supermercato ‘Coop’. L’amministrazione comunale aveva partecipato al bando di rigenerazione urbana indetto nel 2018 dalla Regione Emilia Romagna, e il cofinanziamento era stato approvato: l’importo complessivo è di un milione e 390mila euro, di cui 924mila a valere sui finanziamenti del bando rigenerazione e i restanti 466mila finanziati con fondi propri comunali. Un bando regionale che vedeva la partecipazione di ben 112 progetti, 74 dei quali ammessi alla fase finale. Di questi ultimi, solo 31, tra cui appunto quello relativo all’ex Coop, avevano incassato un contributo.

L’oggetto dell’accordo di programma consiste sia in un intervento di rigenerazione urbana, nata dall’idea di dotarsi di un ‘centro civico’ nella centralissima piazza Foresti, sia di tutte le azioni immateriali che animeranno la comunità locale nel suo processo di rigenerazione sociale e culturale. Tra queste particolare rilevanza hanno avuto e avranno i percorsi partecipati. Il primo, che si è concluso nell’estate 2018, ha voluto indagare le esigenze più sentite dalla comunità, e più in particolare le opportunità offerte dall’edificio quale contenitore per nuovi usi, coerenti con le aspettative espresse della comunità stessa, il cui progetto di riqualificazione e rifunzionalizzazione è elemento essenziale dell’accordo. Quello relativo alla ex Coop non è un progetto casuale, ma si inserisce in un contesto più ampio, connettendosi sul territorio con altri importanti progetti finanziati dall’amministrazione comunale. Progetti che a Conselice hanno riguardato la ristrutturazione delle scuole elementari, della materna e del municipio, mentre a Lavezzola la ristrutturazione di Villa Verlicchi. "L’amministrazione – spiega il sindaco Paola Pula – ha partecipato al bando partecipazione 2020 della Regione, con il progetto ‘C’è spazio per te, un nuovo centro civico per lo sviluppo della comunità’, che auspichiamo venga finanziato. Gli obiettivi sono quelli di coinvolgere la comunità e stimolare soprattutto il protagonismo giovanile nello sviluppo di una strategia di rigenerazione sistemica capace di rilanciare la città pubblica come insieme di beni collettivi. Attraverso la partecipazione vogliamo concretizzare un centro civico come ‘hub di comunità’".

Luigi Scardovi