La Prefettura: "Reati in calo" Ma ora arriva l’estate e sui lidi servono rinforzi

Disposto il potenziamento con 150 divise in più tra Ravenna, Cervia e Milano Marittima. Castrese de Rosa: "Furti in diminuzione del 10% in provincia, stabili in città". .

La Prefettura: "Reati in calo"  Ma ora arriva l’estate  e sui lidi servono rinforzi

La Prefettura: "Reati in calo" Ma ora arriva l’estate e sui lidi servono rinforzi

Nei primi sei mesi dell’anno nel territorio di Ravenna sono calati i reati (-16% rispetto allo periodo del 2022). In particolare: nel capoluogo -8,9%, a Cervia -25,5%, a Faenza -18,6%. Anche i furti registrano un calo (-10%) a livello provinciale, stabile l’andamento nel comune capoluogo. Sono i dati esaminati due giorni fa nella riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che ha fatto il punto sulle forze da dispiegare per garantire una estate sicura e per potenziare i servizi di vigilanza sul litorale. Le esigenze di potenziamento, pianificate già a marzo, vedranno impiegate oltre 100 unità di rinforzo tra Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di finanza, oltre ad unità del Raggruppamento Aeronavale della Guardia di finanza e della Guardia Costiera impiegate per servizi sul litorale tra Ravenna, Cervia e Milano Marittima, compresi vigilanza e sicurezza a mare. A questi rinforzi estivi si aggiungono le squadre di pronto intervento dei Carabinieri e del Reparto prevenzione crimine della Polizia. Le Polizie locali di Ravenna e Cervia schierano 200 vigili più 55 ‘stagionali’ soprattutto contro l’abusivismo commerciale e per "assicurare sano divertimento". Inquadra tutto così il prefetto di Ravenna Castrese De Rosa: "Vogliamo garantire un’estate tranquilla a turisti e villeggianti che affolleranno il litorale, secondo un piano ad hoc che toccherà tutte le località rivierasche e che sarà dettagliato dal questore in un apposito tavolo tecnico".

Il comitato ha convenuto, in particolare nelle ore serali e notturne, un’intensificazione dei servizi con pattuglie interforze, comprese quelle delle Polizie locali, mentre l’attività investigativa della Squadra Mobile si concentrerà soprattutto nelle località balneari per contrastare la criminalità estiva. Continuerà inoltre l’attività di prevenzione nei centri abitati, in particolare a Ravenna nei pressi della stazione e dei Giardini Speyer, anche con modalità ad "alto impatto", visti i risultati ottenuti nell’ultimo periodo che hanno portato a identificare centinaia di persone, a controllare esercizi pubblici, sequestrare sostanze stupefacenti anche con unità cinofile, ed arrestare ladri di appartamenti in flagranza di reato. "Confidiamo anche quest’anno – ha aggiunto il prefetto di Ravenna –, nel Protocollo sottoscritto nel febbraio scorso con tutte le associazioni di categoria dei gestori delle discoteche e i sindaci per una strategia di azioni comuni che tende a privilegiare il sano divertimento, il rispetto delle regole e comportamenti corretti per diffondere la cultura della legalità in luoghi di svago sicuri". Il comitato ha analizzato anche la recente direttiva per la razionalizzazione dell’attività di controllo sulle unità da diporto adottata dal Ministro delle Infrastrutture e Trasporti che prevede anche il concorso funzionale delle Forze di Polizia nei servizi di controllo in mare.