La scuola materna. Sacro Cuore passa alla Marri-Sant’Umiltà

La Fondazione ne ha rilevato la gestione dalle Francescane.

La scuola materna. Sacro Cuore passa alla Marri-Sant’Umiltà
La scuola materna. Sacro Cuore passa alla Marri-Sant’Umiltà

Con l’inizio dell’anno scolastico la paritaria dell’infanzia Sacro Cuore San Rocco di via San Giovanni Paolo II a Faenza, è entrata a far parte della Fondazione Marri-S.Umiltà, che ha rilevato la gestione della scuola dall’Istituto Suore Francescane Cristo Re, implementando al servizio nido già esistente nella struttura, l’offerta formativa per la fascia 3-6 anni. La scuola manterrà l’ispirazione cattolica nell’offerta didattica e nell’intento delle fondatrici. Rimarrà, inoltre, una scuola paritaria, ovvero in linea alle richieste didattiche del Ministero dell’Istruzione, al pari di ogni scuola pubblica.

La scuola dell’infanzia Sacro Cuore è stata fondata nel 1995 dall’Istituto delle Suore Francescane di Cristo Re. La scuola attualmente ospita 95 bambini suddivisi in quattro sezioni: 2 sezioni eterogenee (con bambini di 3 e 4 anni), 2 sezioni omogenee (con bambini di 5 anni).

"La missione della Sacro Cuore – dice Martina Reggi, coordinatrice e insegnante della scuola – è centrata sulla creazione di un ambiente educativo in cui la formazione integrale del bambino è al cuore di ogni gesto educativo. Siamo felici di questa nuova realtà e ringraziamo le suore per quanto vissuto fino ad oggi: l’obiettivo principale continuerà a essere che ogni bambino possa crescere in modo armonioso, sviluppando non solo le competenze,ma anche valori umani fondamentali". Per il dirigente delle scuole Marri-Sant’Umiltà, prof Luca Cavallari, "la nostra proposta, in linea con le moderne indicazioni nazionali, sarà in forte continuità con la precedente gestione, con l’opportunità per famiglie e personale di partecipare a un contesto scolastico più ampio, con servizi consolidati negli anni e proposte strutturate anche rispetto al tempo extra-scolastico".