La spiaggia senza barriere "Il posto è bello grazie a voi"

Visita del Ministro per le disabilità Alessandra Locatelli allo stabilimento di Punta Marina ’Insieme a Te’, attrezzato per ospitare persone con handicap .

La spiaggia senza barriere  "Il posto è bello grazie a voi"

La spiaggia senza barriere "Il posto è bello grazie a voi"

La spiaggia ’Insieme a Te’ a Punta Marina (tra il Bagno Chicco Beach e il Bagno Susanna) ha lasciato a bocca aperta il Ministro per le disabilità Alessandra Locatelli, che ieri pomeriggio ha visitato lo stabilimento. Stabilimento meritevole perché consente alle persone con disabilità una fruizione la più semplice possibile. "Bellissimo, non è tanto il posto che fa la bellezza, ma siete voi – le prime parole del Ministro Locatelli –. Io ho girato un po’ di spiaggie, ma una squadra così motivata è rara", ha detto alla presenza della presidente dell’associazione ’Insieme a Te’, Debora Donati e di tre gruppi di giovani volontari (ne erano presenti complessivamente quasi 70).

Il Ministro, proprio dialogando con alcuni di questi volontari, (che si alternano in spiaggia ’lavorando’ per una settimana), ha chiesto loro se avessero frequentato qualche corso per fornire assistenza ai disabili e informazioni sulla loro esperienza. L’esponente del governo ha poi continuato la sua visita dialogando con i genitori di alcuni ragazzi. La spiaggia ’Insieme a Te’ è aperta 7 giorni su 7 dalle 9 alle 19 fino al 2 settembre. La struttura, in legno, attualmente viene predisposta in maniera temporanea a maggio e smontata a fine stagione e dispone di 18 postazioni sotto a gazebo con lettini grandi dotati di materassi anti-decubito. Ogni postazione è dotata di energia elettrica e tende richiudibili su quattro lati per la privacy. La struttura è dotata di docce calde e di pavimentazione che collega l’ingresso della spiaggia ai box fino alla riva del mare. Sono presenti otto sedie sole-mare, due sedie sofao per persone completamente allettate, due jobs e una tiralò, salvagenti e giubbotti galleggianti. Tutti gli ospiti, che usufruiscono gratuitamente dei servizi, sono accompagnati in acqua da volontari attraverso una passerella che fornisce l’accesso fino al mare.