Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

Luca Bandini funerale, Barbiano saluta il 27enne morto in auto a Pasquetta

Chiera gremita, nel sagrato la Suzuki Gsx del ragazzo, e sulla bara il casco e una maglia della Polisportiva San Rocco

luigi scardovi
Cronaca
featured image
Tutta Barbiano (Ravenna) al funerale di Luca Bandini

Barbiano (Ravenna), 23 aprile 2022 - Tantissime persone hanno tributato oggi pomeriggio l’ultimo commosso saluto a Luca Bandini, il 27enne cotignolese deceduto al ‘Bufalini’ di Cesena, poche ore dopo il terribile incidente in cui era rimasto coinvolto la sera della Pasquetta a Solarolo, mentre al volante di una Bmw station wagon 320 percorreva via Madonna della Salute.

Alle 14.30, dalla camera mortuaria di Lugo, è partito un 'autocorteo' che ha raggiunto la chiesa parrocchiale ‘Santo Stefano’ a Barbiano, dove il parroco don Gabriele Bordini ha celebrato le esequie. Ad accogliere il loro collega c’era anche il personale della ‘Bertoni Termoidraulica’, azienda di Lugo (attiva nella manutenzione di caldaie e condizionatori) dove Luca da tre anni lavorava in qualità di tecnico.

 

Nel sagrato era stata inoltre collocata la Suzuki Gsx del 27enne, mentre sulla bara era stato adagiato il suo casco e una maglia della Polisportiva San Rocco, squadra di cui aveva fatto parte. All’uscita dalla chiesa le ‘Magiche Fruste di Romagna’, gruppo cotignolese di cui Luca aveva fatto parte nei primi anni 2000, hanno omaggiato il 27enne con una breve esibizione, ricordando i bei momenti trascorsi insieme.

Luca (Luchino per gli amici) è stato inoltre ‘salutato’, sempre dal suddetto gruppo, anche nella piazza di Barbiano. Ora Luca, che lascia la mamma Donatella, il babbo Dino, le sorelle Simona ed Emanuela ed i fratelli Massimo e Andrea, riposa nel cimitero della stessa frazione cotignolese.                                                                                                                                                                                                                                                                       

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?