Maratona, si punta a 15mila iscritti. Alloggi ai camping di Punta Marina

Gli organizzatori hanno stretto un accordo con il Club del Sole per cercare di ovviare alla carenza di camere libere nelle strutture ricettive in città, dove per l’occasione i prezzi sono cresciuti.

Maratona, si punta a 15mila iscritti. Alloggi ai camping di Punta Marina

Maratona, si punta a 15mila iscritti. Alloggi ai camping di Punta Marina

Obiettivo quindicimila. Il conto alla rovescia per l’edizione n.24 della ‘Maratona di Ravenna città d’arte’ è iniziato ieri. Da venerdì mattina, con l’apertura dell’Expo village al Pala de André, si comincerà ad entrare nel vivo. A tutt’oggi, gli iscritti a tutte le gare – competitive e non – sono oltre 10mila. È già stato battuto il record dell’edizione 2021. Da superare c’è ora il limite (13.200) stabilito lo scorso anno. In ogni caso, sarà un bagno di folla, con prevedibili (e previste) ricadute in termini di arrivi e presenze, tanto che, le strutture ricettive, nonostante qualche prezzo non proprio ‘calmierato’ degli hotel, sono tutte piene. Tra l’altro, una alternativa gettonatissima da atleti e accompagnatori, è quella proposta dalle strutture del Club del Sole a Punta Marina Terme. Già oggi, gli iscritti alla 42kM sono 1.150; più di duemila quelli che hanno scelto la ‘mezza maratona’, mentre ci si sta avviando verso i 7.000 per la 10km, ovvero la Martini good morning, la ‘più amata’ dai ravennati. Le tre gare, assieme alla ‘Correndo senza frontiere’ riservata ai diversamente abili, caratterizzeranno la giornata di domenica.

Sabato sarà invece il giorno delle ‘non competitive’, cioè la Family run (1.200 gli iscritti a tutt’oggi) e la Dogs & run per cani e accompagnatori (200 i pettorali già distribuiti sui 350 a disposizione). "Il dato al momento più significativo – ha spiegato Stefano Righini, presidente di Ravenna runners club, che organizza l’evento – è la percentuale di atleti stranieri, che si è attestata sull’8%, in aumento di 2 punti rispetto allo scorso anno". Resta il fatto che le iscrizioni saranno aperte fino al giorno precedente il via.

Assieme all’assessore Costantini e al comandante della Polizia municipale Giacomini, l’ospite d’onore della presentazione di ieri mattina, è stato il campione olimpico Stefano Baldini che, di maratone, se ne intende, avendo vinto quella più ‘iconica’ in assoluto, ad Atene 2004: "Mi emoziono sempre tantissimo quando vedo la città di Ravenna che si trasforma in un grande stadio. Tra l’altro, oltre alla corsa, qui a Ravenna, si trascorre davvero un weekend di alto livello a 360°".

Nonostante il percorso sia stato rivisto e corretto, e nonostante che la partenza verrà data dal Pala de André (l’arrivo resta comunque in via di Roma, di fronte al Mar), la città sarà messa a dura prova sul fronte della viabilità: "Aver disegnato un nuovo percorso – ha spiegato Giacomini – aumenta la complessità del lavoro di messa in sicurezza. Sono 246 i punti ‘sensibili’, ovvero i punti nei quali sarà necessaria una qualche forma di presidio. I punti più delicati, ovvero quelli connotati dal rischio di interferenze col traffico veicolare urbano, saranno controllati da ben 130 agenti delle Polizie locali del territorio provinciale".

Roberto Romin