Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Serate in deroga agli orari di apertura degli stabilimenti balneari

Due nuovi appuntamenti, il 14 e il 15 settembre. Sollecitazione partita dalla dalla cooperativa Spiagge e dalle associazioni di categoria

Ultimo aggiornamento il 7 settembre 2018 alle 16:47
Una festa in spiaggia

Ravenna, 7 settembre 2018 – Alle sette serate nelle quali per gli stabilimenti balneari è stato possibile restare aperti e organizzare spettacoli, trattenimenti e manifestazioni oltre il consueto orario di apertura, se ne aggiungono altre due: venerdì 14 settembre, quando sarà possibile tenere aperti i bagni fino all’una e sabato 15, quando gli stabilimenti potranno rimanere aperti fino alle 2.

«Abbiamo accolto molto volentieri – spiega l’assessore al Turismo Giacomo Costantini – la sollecitazione arrivata dalla cooperativa Spiagge e dalle associazioni di categoria a partire dall’entusiasmo di alcuni operatori dei nostri lidi che sono desiderosi di proporre ancora occasioni di svago e divertimento a cittadini e turisti. D’altronde settembre ci sta regalando delle giornate molto belle e la stagione non si è affatto conclusa; passeggiando lungo le nostre spiagge si sentono ancora tante persone chiacchierare in inglese, francese e tedesco. L’ordinanza che concede le due serate in deroga sarà firmata la prossima settimana, ma abbiamo voluto anticipare la notizia di queste due nuove possibilità per dare modo agli operatori che ancora non lo avessero fatto di valutare l’opportunità di tenere i loro stabilimenti aperti, dimostrando ancora una volta la loro capacità di accoglienza e proposta di intrattenimento».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.