Cassigoli è stato anche un imprenditore di successo (Scardovi)
Cassigoli è stato anche un imprenditore di successo (Scardovi)

Lugo (Ravenna), 27 gennaio 2021. “Ci legano a Mario un grande affetto e un bellissimo ricordo di un uomo che amava Lugo, sempre disponibile nell’organizzare iniziative per ricordare la storia della città. In questi anni abbiamo avuto il piacere di collaborare con lui e il Moto Club per le celebrazioni in onore di Francesco Baracca, occasione in cui Mario ha un altruismo e una disponibilità unici. La sua scomparsa è un grande dolore per tutta la comunità”.

A nome di tutta l’amministrazione comunale, il sindaco di Lugo, Davide Ranalli, ha espresso il proprio cordoglio per la scomparsa, avvenuta ieri all’età di 74 anni dopo una breve malattia, di Mario Cassigoli, conosciuto conosciuto dai lughesi appassionati di motociclismo, e non solo, come ‘Il Presidente’, per la sua lunghissima carica di presidente del Moto Club ‘Francesco Baracca’.

Persona stimata, altruista e ben voluta, Cassigoli è stato anche un imprenditore di successo, avendo rilevato dalla famiglia negli anni '70, assieme al fratello Luigi, la nota azienda Minardi Piume.

“Per capacità, intuizione, abnegazione – lo ricorda l’amico Flavio Manzato - riuscì a creare un network di aziende sparse in tutto il territorio nazionale, diventando il punto di riferimento per tutte le industrie europee del settore. Mario lascia ai suoi tre figli il non facile compito di portare avanti questa missione e già da qualche anno si stanno impegnando per tale scopo. Persona di grande generosità, di profondissima sensibilità, di una straordinaria determinazione, leader naturale in tutte le sue attività, verrà pianto e rimpianto da tanti”.

A ricordarlo con affetto è anche Giovanni Fontanieri: “Purtroppo ci ritroviamo, come intera comunità lughese, a dover parlare di un grandissimo lughese che ieri ci ha lasciati. Mario era una persona veramente meravigliosa, e non lo dico tanto per dire. Ho avuto il piacere di conoscerlo e sono qui unicamente a rimarcarlo. Ciò che ricordiamo di lui, e mi rivolgo chiaramente a coloro che lo hanno conosciuto, è il suo carattere straordinario, persona semplice e molto altruista, sempre disponibile con tutti, dinamico e con tanta voglia di fare, sempre allegro e sempre pronto ad aiutare gli amici, proprio perché aveva un alto senso del significato della parola amicizia, quella vera e disinteressata”.