Faenza, 4 maggio 2018 - A soli 44 anni, malato da tempo, è prematuramente scomparso Andrea Raspanti, attaccante del Faenza calcio negli anni ’90. Nato il 22 aprile 1974, imolese di Borgo Tossignano, ‘Chicco’ come veniva chiamato dagli amici e nell’ambiente sportivo, aveva vestito la maglia biancoazzurra già nel settore giovanile fino a debuttare in Interregionale a 16 anni per la prima di sette stagioni in prima squadra, per poi scendere a Fontanelice in categorie inferiori.

A riportarlo a Faenza per la sua ottava stagione biancoazzurra fu il mister Ivano Gavella che meglio sapeva far esprimere al meglio un giocatore valido tecnicamente, ma al tempo stesso estroso. Raspanti, attaccante velocissimo, dotato di buon dribbling e tiro potente, fu tra i protagonisti delle indimenticabili annate del Faenza di Gavella in Interregionale e nel Campionato Nazionale Dilettanti, oggi serie D, con un quarto posto e un’entusiasmante rimonta salvezza.

Lasciato il Faenza, Raspanti aveva giocato ancora quattro stagioni nella formazione di casa, il Borgo Tossignano, con un intervallo di un anno a Solarolo. I funerali si svolgeranno martedì 8 maggio.