Il toro Varenne, campione di razza romagnola
Il toro Varenne, campione di razza romagnola

Riolo Terme (Ravenna), 26 giugno 2019 - All'età di dieci anni è scomparso Varenne, un toro che a detta di molti «ha rappresentato la Romagna nel mondo dell’allevamento bovino». A dare la triste notizia è stata sulla sua pagina social Laura Cenni dell’omonima azienda agricola di Riolo. «Il 30 giugno – racconta Cenni – Varenne avrebbe compiuto dieci anni; il suo peso era ancora attorno a 13 quintali, un peso eccessivo per l’età. Da qualche mese avevamo notato che cominciava a stare steso più del solito e così con il veterinario abbiamo iniziato un ciclo di cure sperando che si potesse riprendere. Però stamattina (ieri, ndr) lo abbiamo trovato senza vita. Avevamo fatto la scelta di non macellarlo dopo la sua morte perché ci sembrava una fine ingiusta per un animale che non solo ci aveva dato così tanto nel lavoro ma al quale tutti noi della famiglia eravamo legati".

Varenne era il toro da riproduzione dell’azienda agricola Cenni di Riolo; è stato più volte campione italiano di razza romagnola e ha sfilato su importanti passerelle nelle mostre di animali, tra cui la Fiera di Verona, la manifestazione internazionale più prestigiosa del paese. Ma Varenne era anche un divo, essendo comparso sulle reti della Rai in un paio di servizi del programma Linea Verde senza contare i ‘mi piace’ che di volta in volta incassava quando la sua ‘famiglia’ postava sui social le sue foto. Vedere poi camminare questa montagna (è arrivato a pesare anche 16 quintali, ndr), condotta ora da Laura Cenni e ora dalle figlie, che hanno intrapreso l’attività iniziata dal nonno Giacomo, era uno spettacolo che lasciava a bocca aperta gli spettatori di tante fiere. La notizia della morte di Varenne, portato ieri a Piacenza per essere cremato, come prescrivono le norme veterinarie, ha fatto presto il giro del web e sulla bacheca di Laura Cenni, che ha postato la notizia, sono stati decine i commenti di dispiacere per la morte dell’animale. 

a. v.