Controlli anti movida ai Lidi Ravennati (foto Zani)
Controlli anti movida ai Lidi Ravennati (foto Zani)

Ravenna, 2 agosto 2020 - Giro di vite contro la movida ai Lidi Ravennati. Quattro violazioni amministrative al codice della strada per irregolari condotte alla guida, sanzioni nei locali per oltre 2.500 euro per mancato utilizzo delle mascherine da parte del personale addetto al servizio alla clientela e due sospensioni di attività. Questo è il bilancio dei controlli effettuati a Marina di Ravenna, Lido di Savio e Lido di Classe, dalla Polizia locale con l’impiego di 20 operatori.

In particolare, sono state controllate le principali vie che conducono al mare e battuti con i veicoli fuoristrada, tratti di spiaggia oggetto di segnalazioni di illecite frequentazioni. Sottoposti ad approfondito controllo 37 veicoli e 43 persone, accertando 4 violazioni amministrative al codice della strada per irregolari condotte di guida.

Nel medesimo contesto, numerosi locali sono stati ispezionati, rilevando un generale rispetto delle misure organizzative per il contenimento della diffusione del Covid-19 (contingentamento degli afflussi, uso della mascherina, messa a disposizione della clientela di gel igienizzante, allestimenti e indicazioni per assicurare il distanziamento interpersonale, etc.) anche se, in 5 casi, è stato rilevato, da parte del personale addetto al servizio alla clientela, il mancato utilizzo della mascherina: erogate quindi altrettante sanzioni pecuniarie, per complessivi 2.500 euro e ordinate due sospensioni dell’attività per 5 giorni. 

Sanzionato infine, in violazione dell’ordinanza anti-prostituzione, un cittadino brasiliano, privo del titolo di soggiorno e pertanto deferito alle autorità giudiziarie e pubblica sicurezza per l’allontanamento dal territorio italiano.