Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

"Ora le manovre di rianimazione grazie al video sono più efficaci"

Una mattinata al 118, dove da qualche mese gli operatori possono vedere in diretta chi telefona. Il coordinatore Marco Vitali: "Talvolta le descrizioni a voce sono imprecise, chi chiama è spesso concitato"

"Le ho appena inviato un link via messaggio. Lo vede? Ci clicchi sopra. Le chiederà un’autorizzazione, lei autorizzi tutto". Pochi secondi di attesa, poi sul computer dell’operatore del 118 si apre una finestra, appare un’immagine. È la donna che ha chiamato, collegata in video da Bertinoro, che mostra due ciclisti a terra. L’immagine restituisce in pochi secondi molto di più della descrizione fatta finora al telefono: si vedono i due feriti coscienti ma scossi, stesi con la schiena terra. "Mi raccomando: non muoveteli e non date loro da mangiare e da bere – è la raccomandazione dell’operatore –. L’ambulanza sta arrivando". Da quando la tecnologia ha fatto il suo ingresso nella centrale operativa del 118, telefonate come questa non sono casi isolati: lo abbiamo riscontrato passando una mattinata con gli operatori, impegnati sulla linea delle emergenze. L’importanza dell’introduzione delle videochiamate nel sistema del 118, arrivate a febbraio 2020 e che hanno poi preso piede gradualmente, si rileva anche dai dati: è cresciuto il numero di pazienti rianimati che non hanno riportato conseguenze. Nel 2021 su 457 presunti arresti cardiaci sono 411 quelli rivelatisi reali (90%): una percentuale superiore al 78% dell’anno prima, indice di una maggiore precisione nel capire la situazione da parte degli operatori della centrale. Inoltre il 26% dei pazienti rianimati da bagnini con la guida degli operatori nel 2021 non ha riportato conseguenze, mentre la percentuale scende al 7% quando a eseguirla sono state persone comuni o personale sanitario. "Ma la media nazionale è del 3-4% – spiega Marco Vitali, coordinatore del 118 – e solo in Emilia-Romagna e in Piemonte il 118 usa le videochiamate. Questo è indice del fatto che quando il cittadino comune è guidato può ottenere buoni risultati, simili a quelli dei sanitari. Non solo, ma le rianimazioni eseguite da bagnini ora sono ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?