Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 lug 2022
23 lug 2022

Paladino presenta il portale per la ‘chiesa di Dante’

L’artista sarà a Ravenna nella basilica di S. Francesco la sera del 16 settembre per parlare del progetto

23 lug 2022
L’artista napoletano Mimmo Paladino ha un legame forte con Ravenna, suo è il cavallo davanti al Mar
L’artista napoletano Mimmo Paladino ha un legame forte con Ravenna, suo è il cavallo davanti al Mar
L’artista napoletano Mimmo Paladino ha un legame forte con Ravenna, suo è il cavallo davanti al Mar
L’artista napoletano Mimmo Paladino ha un legame forte con Ravenna, suo è il cavallo davanti al Mar
L’artista napoletano Mimmo Paladino ha un legame forte con Ravenna, suo è il cavallo davanti al Mar
L’artista napoletano Mimmo Paladino ha un legame forte con Ravenna, suo è il cavallo davanti al Mar

La Basilica di San Francesco, altro luogo fondamentale della Ravenna dantesca denso di memorie, il 16 settembre alle 21 ospiterà un artista che non ha mai avuto timore di confrontarsi con il passato e assorbirlo fra le proprie fonti: Mimmo Paladino. Con la regia visiva di Cesare Accetta e il violoncello di Francesco Dillon, l’artista presenterà il progetto che ha realizzato per il nuovo portale della ‘chiesa di Dante’ che ne accolse i funerali nel 1321. Grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio e a Confindustria Romagna, l’Arcidiocesi di Ravenna-Cervia riceverà in dono queste mirabili e immaginifiche porte con pannelli di terracotta modellata – con un’intenzione insieme materica e poetica – con argille toscane e faentine, innesti di mosaico e di bronzo.

La struttura portante sarà in acciaio con finiture in bronzo, mentre la produzione delle parti decorative avverrà nelle fornaci faentine di Ceramica Gatti 1928 di Davide Servadei. "Un lavoro splendido – ha assicurato il presidente della Fondazione Cassa, Ernesto Giuseppe Alfieri – a partire dal modellino. L’artista verrà a Ravenna per spiegare il suo progetto, il suo lavoro nato per San Francesco, in una serata allietata anche da un intervento musicale". La presentazione del festival dedicato a Dante è stato anche occasione, per Alfieri, per assicurare che la manifestazione proseguirà.

"Forse cambierà nome – ha concluso – e già ci stiamo ragionando, ma rimarrà un appuntamento del settembre dantesco ravennate". Quest’anno, dopo un 2021 dedicato, seppure tra tante difficoltà, alle celebrazioni del settimo centenario, il festival ha deciso giocosamente di intitolarsi ‘Dante 2021 + 1’.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?