Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 giu 2022

Partita in carcere con i propri papà

L’iniziativa organizzata dall’associazione Bambinisenzasbarre in collaborazione con il Ministero della Giustizia

14 giu 2022

Nel pomeriggio di ieri nella Casa Circondariale di Ravenna dopo due anni di sospensione a causa dell’emergenza sanitaria da Covid 19, si è svolta la partita con i papà, organizzata dall’associazione Bambinisenzasbarre in collaborazione con il Ministero della Giustizia - Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, nell’ambito della campagna europea “Non un mio crimine ma una mia condanna”.

La campagna intende "sensibilizzare sul tema dell’inclusione sociale e delle pari opportunità per tutti i bambini – si legge nella nota – , anche per coloro che hanno la mamma o il papà in carcere e che non debbono essere esclusi dai giochi. La possibilità di giocare con il proprio papà e di condividere questo momento ludico, normale per tutti gli altri bambini, risulta eccezionale per questi bambini e le loro famiglie e rimane a lungo nella loro memoria. E’ proprio nella tutela dei diritti del bambino alla continuità delle relazioni affettive che l’Associazione Bambinisenzasbarre intende sensibilizzare la rete istituzionale e della società civile".

La Casa Circondariale di Ravenna come per gli anni passati ha aderito all’iniziativa, e i detenuti hanno giocato con i loro bambini coordinati dall’arbitro Zauli della Virtus Calcio. Grazie a questo evento hanno potuto trascorrere insieme a loro e alle loro famiglie, il pomeriggio no consumando una merenda preparata dagli stessi detenuti con il sostegno della Bper Banca di Ravenna. All’evento hanno partecipato i clown della Croce Rossa Italiana.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?