Faenza (Ravenna), 10 marzo 2018 - Vede l'amico in difficoltà e arriva in sua difesa. Inseguito dal 'branco' è stato selvaggiamente picchiato tanto da dover essere sottoposto ad un intervento chirurgico. Dopo le indagini la polizia del commissariato manfredo ha denunciato due ragazzi. L'episodio di violenza era avvenuto nei primi giorni dell'anno a Faenza, all'interno di una discoteca in città. Quella sera, secondo il racconto della vittima, un giovane di Imola, mentre ballava si era accorto che diversi ragazzi avevano preso di mira un suo amico.

Lo stavano spintonando e lo colpivano a gomitate. A quel punto il ragazzo è corso in soccorso dell'amico ma di tutta risposta il branco se l'è presa anche con lui. Ne è nato un inseguimento all'interno della discoteca finito con un vero e proprio pestaggio. Solo l'arrivo del personale della sicurezza del locale da ballo aveva messo fine all'aggressione. Il giovane di Imola, una volta rientrato nella sua città, si era recato all'ospedale dove gli era stata riscontrata la frattura del setto nasale per la quale, alcuni giorni dopo, si era dovuto sottoporre a un delicato intervento chirurgico.

Dopo essere venuti a conoscenza dell'episodio gli investigatori del commissariato manfredo hanno iniziato le indagini, che sin da subito si sono dimostrate difficili per la reticenza della vittima, impaurito da eventuali ritorsioni. Inoltre i poliziotti non potevano contare nemmeno sulle immagini dell'impianto di videosorveglianza del locale da ballo perchè quella notte non erano attive. Malgrado questo però gli agenti del commissariato di Faenza dopo aver ricostruito i fatti e aver sentito gli addetti alla sicurezza e alcuni testimoni, hanno denunciato F.C. di 22 anni e A.L. di 20 anni, entrambi di Faenza, per lesioni personali dolose aggravate in concorso. Ora gli investigatori sono al lavoro per chiudere il cerchio e individuare il resto del branco.