Presi dalla polizia (foto di repertorio)
Presi dalla polizia (foto di repertorio)

Ravenna, 12 settembre 2018 – Giovani ma già ladruncoli. E finiti nei guai. La Polizia ha denunciato a piede libero, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna, tre quindicenni italiani residenti a Ravenna per il reato di furto aggravato, in concorso.

Due coniugi ravennati si sono presentati in Questura per sporgere denuncia di furto nei confronti di tre giovani che si erano appropriati della somma di 500 euro e di un orologio Cartier del valore commerciale di 2.500 euro che si trovavano custoditi all’interno del loro appartamento. In buona sostanza i tre ragazzi, approfittando dell’ospitalità di un loro coetaneo, figlio della coppia, una volta all’interno dell’appartamento avevano rovistato all’interno delle camere della casa impossessandosi del danaro contante e dell’orologio. I tre minorenni sono stati individuati dagli investigatori della Squadra Mobile della Questura che, nel corso dell’attività investigativa hanno sequestrato l’orologio Cartier rinvenuto presso l’abitazione di uno dei tre ragazzi, mentre gli altri due sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente detenuta per uso personale, ragione per la quale sono stati segnalati alla Prefettura di Ravenna quali assuntori di sostanze stupefacenti.