"Ponte di Ragone, attesa infinita". Cresce il malumore dei residenti

Lavori mai iniziati. Susanna Tassinari, presidente del consiglio di circoscrizione: "Aspettiamo notizie" .

"Ponte di Ragone, attesa infinita". Cresce il malumore dei residenti

"Ponte di Ragone, attesa infinita". Cresce il malumore dei residenti

"Sono ben più di 20 anni che il ponte sul Lamone deve essere rifatto, al più presto, in tempi brevi. Ma siamo ancora qui con il ponte da rifare, la proposta di una passerella ciclopedonale sempre bocciata. E quando i nostri rappresentanti del consiglio territoriale, o qualcuno di noi cittadini residenti, si permette di chiedere informazioni in Comune o in Provincia, riceviamo altezzose non risposte", racconta Giuseppe Tadolini, presidente uscente del Comitato cittadino di Ragone.

"Lo scorso settembre, in un’assemblea pubblica la sindaca di Russi Valentina Palli, l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Ravenna Federica Del Conte e i responsabili dell’ufficio tecnico provinciale, annunciarono l’inizio lavori di rifacimento del ponte ai primi di novembre e la conseguente chiusura del ponte. Poi silenzio. Il ponte non è mai stato chiuso, ma a noi nessuno ha mai detto nulla. Abbiamo appreso dal Resto del Carlino che non si sa quando si farà. Nel 2019 ci dissero che l’intervento era ineludibile, il ponte era a fine vita. Poi arrivarono il Covid 19, l’aumento dei costi delle materie prime e il ponte è ancora lì. So che è sicuro, e lo attraverso , ma come cittadino, e così tanti compaesani, sono molto sconfortato. Lo dico sempre - conclude Tadolini - noi di Ragone siamo il Far West del Comune di Ravenna, troppo lontani per essere ascoltati e degnati di un’informazione".

Anche Susanna Tassinari presidente del consiglio di circoscrizione zona 7° Roncalceci di cui fa parte Ragone, non ha notizie precise.

"L’ingegnere capo della Provincia questa settimana è in ferie. Sentiremo appena rientra – dice -, non ho insistito sul ponte di Ragone, perché avere contemporaneamente chiuse due strade come via Pugliese e la Provinciale, avrebbe causato disagi enormi. Ma ora che il cantiere di via Pugliese è aperto e sarà chiuso entro il 13 settembre, torniamo a focalizzarci su Ragone".

Via Pugliese, la strada più comoda per recarsi da Roncalceci a Ravenna, è chiusa al traffico dal maggio 2023 per i danni dell’alluvione al ponte sul canale Fossone. "Ma in questo periodo non ci siamo dimenticati di Ragone – aggiunge Tassinari – ci siamo attrezzati per essere pronti a aiutare la popolazione della frazione, soprattutto chi non guida l’auto, quando il ponte sarà finalmente chiuso. Il Comune di Ravenna ha rivisto la convenzione con l’associazione Vps, Volontari per la solidarietà, attiva per i servizi di trasporto di cittadini, per lo più anziani, per prestazione sanitarie. Ora possono trasportare cittadini anche per altre esigenze, come la spesa o altro. Sappiamo che i servizi per la popolazione di Ragone, negozi asilo e scuole , medico e farmacia sono a San Pancrazio. E intanto speriamo nei prossimi giorni di sapere come evolve la situazione e se avremo presto i lavori".

Claudia Liverani