Porto di Ravenna, La sfida di Domani Affrontata in Tavola Rotonda

Tavola rotonda a Ravenna su "Porto e Infrastrutture, la sfida di Domani": Roberto Fagnani, Eugenio Fusignani e Raffaella Paita discutono di progetti di collegamento, manutenzione della E45 e bypass sul Canale del Candiano.

Porto di Ravenna, La sfida di Domani Affrontata in Tavola Rotonda

Porto di Ravenna, La sfida di Domani Affrontata in Tavola Rotonda

Venerdì scorso, presso il Salone dei Mosaici a Ravenna, si è svolta la tavola rotonda su “Porto e Infrastrutture, la sfida di Domani”, con Raffaella Paita, Eugenio Fusignani e Roberto Fagnani, coordinata dalle domande del giornalista Salvatore Sangermano. Roberto Fagnani ha evidenziato come cardini per il futuro del porto di Ravenna i collegamenti ferroviari merci e lo stato di manutenzione della E45, segnalando al contempo come problemi indicativi del sistema Italia la lentezza della burocrazia Italiana ed in special modo le difficoltà a lavorare con ANAS. Eugenio Fusignani, dopo aver enfatizzato l’importanza strategica del porto di Ravenna e la sua posizione in prima fila nella classifica dei porti Italiani per flusso merci, ha evidenziato come il porto di Ravenna sia l’unico in Italia con serie possibilità di espansione, per concludere anche lui sul fatto che

manchino idonee opere di collegamento in grado di valorizzarne appieno le potenzialità logistiche. La senatrice Raffaella Paita infine, nel confermare che "Italia Viva vuole essere attenta alle opere concrete sul territorio", ha esordito mettendo al centro il progetto del bypass lungo il canale del Candiano e la manutenzione della statale E45. Riguardo alla nomina del

generale Figliuolo come commissario Alluvione, auspicando lo sblocco dei fondi, e ha concluso offrendo la sua disponibilità a discutere e sostenere nuovi progetti sul territorio.