Ravegnana, il tecnico cerca di mettersi in salvo mentre il ponte si spacca (foto Zani)
Ravegnana, il tecnico cerca di mettersi in salvo mentre il ponte si spacca (foto Zani)

Ravenna, 25 ottobre 2018 - Tragedia oggi verso le 15 lungo la Ravegnana, nel Ravennate. Nel tratto della statale 67 tra l’incrocio con l’Adriatica e Coccolia, chiuso a causa di movimenti franosi all'altezza della frazione di San Bartolo, mentre erano in corso dei lavori un tecnico della Protezione civile è morto in seguito al cedimento di un pezzo di diga (FOTO). La vittima, Danilo Zavatta, 55 anni, è stato ritrovato solamente in tarda serata.

Era di Savio, sempre nella provincia romagnola: il suo corpo è stato trovato sotto le macerie, fiutato dai cani utilizzati per le ricerche. Era impegnato nel collaudo di un impianto idroelettrico. 

La chiusura della statale era stata decisa a scopo precauzionale a seguito di alcuni movimenti franosi del corpo arginale del fiume Ronco all’altezza della chiusa San Bartolo. La ricerca dell'uomo era stata affidata ai sommozzatori dei vigili del Fuoco arrivati a bordo di un gommone e calatisi da una gru. Sul posto, oltre a protezione civile e forze dell'ordine, anche i tecnici della linea elettrica in quanto si temeva che il cavo dell'alta tensione da 15 mila volt che attraversava la diga, si fosse spezzato con conseguente potenziale pericolo per i soccorritori. A coordinare le operazioni anche un funzionario della prefettura

RAVEGNANA CHIUSA, BUS DEVIATI - La Ravegnana dovrà rimanere chiusa almeno per qualche giorno. Da domani, venerdì 26 ottobre, sarà attivo un servizio di trasporto pubblico alternativo a servizio dei cittadini di Longana e Ghibullo. Le corse partiranno da Ghibullo con direzione Ravenna-piazza Caduti alle 7.08, 8.13, 9.58, 12.13, 15.48, 17.33; e da Ravenna-piazza Caduti con direzione Ghibullo alle 8.50, 11.00, 12.35, 13.25, 14.15, 16.25, 18.35.

AGGIORNAMENTO Morto nel crollo del ponte: via all'inchiesta. Incubo evacuazioni