Sciopero e presidio davanti alla sede di Acer

Sciopero e presidio davanti ad Acer Ravenna per il rinnovo contrattuale in stallo: sindacati mobilitati per difendere i lavoratori dalla crisi inflattiva.

Una giornata di sciopero, il 20 febbraio, con presidio davanti alla sede di Acer Ravenna in viale Farini dalle 10 alle 12, al culmine di una serie di iniziative di mobilitazione che hanno coinvolto i lavoratori in assemblee, e una capillare opera di sensibilizzazione dei sindaci dei Comuni della provincia: è quanto hanno messo in campo Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl a sostegno di un rinnovo contrattuale in fase di stallo. Ieri si è svolta l’assemblea di Acer Ravenna, che ha visto la presenza della quasi totalità dei lavoratori: "Il nostro obiettivo– spiegano i sindacati – è far sì che sia garantita ai lavoratori una risposta alla grave crisi inflattiva che ha indebolito la capacità d’acquisto".