Scippo in pieno giorno a Milano Marittima: arrestati due giovanissimi forlivesi

Hanno 15 e 18 anni: sono stati acciuffati dai carabinieri dopo avere strappato il borsello a un 58enne bolognese

Dopo l’allarme lanciato dalla vittima, sono intervenuti i militari del Radiomobile della Compagnia di Cervia-Milano Marittima che hanno rintracciato gli scippatori

Dopo l’allarme lanciato dalla vittima, sono intervenuti i militari del Radiomobile della Compagnia di Cervia-Milano Marittima che hanno rintracciato gli scippatori

Milano Marittima (Ravenna), 13 giugno 2024 – Se foste dei malavitosi, definireste forse uno scippo come un “lavoretto facile facile“. Non in questo caso però: visto che i carabinieri della locale Compagnia hanno subito individuato e arrestato i due sospettati. Si tratta di due giovani forlivesi: un neo-18enne e un 15enne: il primo è stato poi accompagnato in una cella di sicurezza dell’Arma in attesa di comparire davanti al giudice. E il secondo è finito al centro per i minorenni di Bologna: per lui la competenza è del giudice dell’apposito tribunale.

Secondo l’accusa, i due sono entrati in azione nella prima mattinata di lunedì scorso su viale Gramsci a Milano Marittima. La loro ’preda’, un 58enne di origine bolognese. Non è chiaro se l’abbiamo seguito per un poco; oppure se, vedendolo con un borsello, si siano ’ingolositi’ decidendo di passare in azione.

Di fatto glielo hanno strappato di dosso e si sono involati sperando magari di poterla fare franca. Bottino: circa 150 euro in contanti, vari documenti e altri effetti personali. Il 58enne a quel punto ha immediatamente avvisato le forze dell’ordine. E una pattuglia del Radiomobile rivierasco, sulla base delle indicazioni ricevute, è subita riuscita ad acciuffare i sospettati e a recuperare il borsello per restituirlo infine al 58enne il quale a stretto giro ha pure stilato formale querela per l’accaduto. A quel punto il procedimento si è biforcato: la procura di Ravenna per il 18enne e quella minorile di Bologna per il 15enne. I due sono accusati di furto con strappo (scippo).

Il codice penale prevede che chiunque si impossessi di cose altrui sottraendole a chi la detiene, al fine di trarne profitto per sé o per altri, strappandole di mano o di dosso alla persona, se riconosciuto colpevole è punito con la reclusione da quattro a sette anni e con la multa da 927 a 1.500 euro.

Secondo il sito dell’Arma, alcune precauzioni possono essere d’aiuto: camminate sul marciapiedi opposto rispetto al senso di marcia dei veicoli così da potere controllare chi eventualmente si avvicini in auto o in moto; mantenetevi il più possibile lontano dal margine; tenete la borsa dal lato opposto a quello di scorrimento del traffico ma lasciatela immediatamente nel caso in cui venga agganciata da uno scippatore; nei limiti del possibile, evitate di transitare su strade isolate o, di sera, poco illuminate; le statistiche hanno evidenziato che le borse portate a tracolla, costituiscono un facile bersaglio per gli scippatori; per limitare i danni, sarebbe meglio tenere documenti e denaro in tasche separate dei vestiti e non portare dietro molto denaro e oggetti di valore.