Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 giu 2022

Sesso nel bungalow con un 16enne a Marina Romea: animatore arrestato per violenza sessuale

Un 35enne imprenditore milanese ai domiciliari, i fatti sono della scorsa estate. C’è anche un secondo indagato di vent’anni

14 giu 2022
lorenzo priviato
Cronaca
Il dirigente della Squadra Mobile, Claudio Cagnini, che ha compiuto l’indagine con gli uomini della Sezione Reati sessuali e contro la persona
Il dirigente della Squadra Mobile, Claudio Cagnini, che ha compiuto l’indagine
Il dirigente della Squadra Mobile, Claudio Cagnini, che ha compiuto l’indagine con gli uomini della Sezione Reati sessuali e contro la persona
Il dirigente della Squadra Mobile, Claudio Cagnini, che ha compiuto l’indagine

Marina Romea (Ravenna), 15 giugno 2022 - Il rapporto sarebbe stato consensuale ed è probabile che in sede di Riesame la difesa darà battaglia per ottenere la liberazione dell’indagato. Ma per ora, sulla scorta delle indagini della Squadra mobile, il Pm Cristina D’Aniello ha valutato che quegli atti sessuali, commessi da un 35enne imprenditore del Milanese, su un ragazzo all’epoca dei fatti poco più che 16enne, possa configurarsi come violenza sessuale per induzione. Ravenna, animatore arrestato: "Sesso con altri giovani, approfittava del ruolo" Non vi fu costrizione, insomma, ma il minorenne sarebbe stato soggiogato da quello che chiamava ’capo’, al quale aveva poi deciso di ribellarsi dopo che quel gioco erotico si stava ripetendo con eccessiva frequenza. L’imprenditore, titolare di un’azienda che fa animazione estiva nei villaggi turistici, è finito agli arresti domiciliari in applicazione di un’ordinanza di custodia firmata l’altro giorno dal Gip Janos Barlotti e richiesta dalla Procura. I fatti contestati risalgono al mese di giugno 2021, le indagini del pubblico ministero erano di fatto già concluse, con l’indagato rimasto circa un anno a piede libero. La decisione di ricorrere a una misura cautelare è arrivata dopo che gli investigatori della Mobile hanno scoperto che l’uomo continuava a gestire l’attività e anche per quest’estate si apprestava ad animare le giornate di villaggi turistici piene di ragazzini, a Ravenna come un anno fa e non solo. Da qui il rischio di reiterazione del reato e la scelta di neutralizzarlo. Vi è anche un secondo indagato, un 20enne, che però nell’inchiesta ha un ruolo più defilato avendo preso parte a uno solo degli episodi. Lo scorso giugno il 16enne, dopo la scuola, aveva contattato l’agenzia di animazione milanese per avere una prima esperienza lavorativa. Questa aveva trovato sostanza in un soggiorno a Marina Romea, in una struttura che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?