Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 giu 2022

Si avvicina alla ex Arrestato 42enne

Per l’uomo era stato emesso un provvedimento di allontanamento dal Tribunale

19 giu 2022

I carabinieri, dopo averlo cercato per un po’, lo hanno trovato nascosto dietro ad alcuni panni stessi ad asciugare e lo hanno arrestato. Su Emanuele Biffi, 42enne di Mezzano, del resto pendeva un divieto di avvicinamento alla ex: misura violata visto che – secondo l’accusa – poco prima l’uomo era andato a casa della donna (il reato in questione è descritto dall’articolo 387bis del codice penale). L’allarme è stato dato poco dopo la mezzanotte tra venerdì e ieri: a lanciarlo è stata la madre della ex del 42enne subito dopo avere ricevuto un messaggio nel quale la figlia la avvisava della presenza dell’uomo sotto casa sua. Sul posto è allora intervenuta una pattuglia della locale caserma dell’Arma: nel cortile c’era la ex dell’uomo la quale, secondo gli inquirenti visibilmente spaventata, ha invitato i militari a salire in casa spiegando loro che fino a poco prima su quello stesso cortile c’era il 42enne. I carabinieri allora hanno prima tranquillizzato la donna quindi, anche con l’aiuto di una pattuglia del Radiomobile, si sono messi alla ricerca dell’uomo rintracciato nei paraggi pochi minuti dopo. Il 42enne è stato allora portato in caserma.

Intanto gli inquirenti hanno ascoltato un altro uomo sempre presente nel cortile dell’abitazione: questi ha raccontato in buona sostanza di avere accompagnato il Biffi sotto alla casa della ex ma di non sapere affatto che sull’uomo pendeva un divieto di avvicinamento. In particolare l’ordinanza porta la data del 24 dicembre scorso e la firma del gip Corrado Schiaretti: la misura cautelare prevede che il 42enne si mantenga a debita distanza sia dalla ex che dalla sua abitazione e che non provi a comunicare con lei in alcun modo.

Già in due precedenti circostanze – il 17 gennaio e il 21 marzo – il 42enne era stato segnalato all’autorità giudiziaria proprio per contestate violazioni alla decisione del tribunale. Dopo una notte trascorsa in una camera di sicurezza dell’Arma così come disposto dal pm di turno Marilù Gattelli, ieri mattina l’uomo – difeso dall’avvocato Luca Donelli – davanti al giudice Natalia Finzi e al viceprocuratore onorario Simona Bandini si è avvalso della facoltà di non rispondere. Dopo la convalida del suo arresto, il 42enne è tornato libero in attesa del processo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?