CronacaSi continuano a cercare il pony e le pecore rubati

Si continuano a cercare il pony e le pecore rubati

Gli animali sono stati portati via dalla fattoria didattica ’Tata Fata’, erano molto amati dai bambini

Si continuano a cercare il pony e le pecore rubati
Si continuano a cercare il pony e le pecore rubati

Continua la ricerca del pony e delle due pecore sottratte nella notte tra venerdì e sabato nella fattoria didattica dove svolge parte delle sue attività l’impresa di animazione ‘Tata Fata’, nelle campagne di Pieve Corleto. I tre animali erano protagonisti dei progetti di pet therapy attivati dalla titolare, Elena Cavallucci. Il perimetro delle ricerche, in particolare per quanto riguarda il pony Frida, l’animale più riconoscibile dei tre (un esemplare chiaro dal volto marrone), è ormai esteso anche oltre il territorio faentino e provinciale. Le forze di polizia hanno infatti allertato le loro strutture interne che si occupano di tenere monitorate situazioni di questo tipo. Il sospetto è che chi abbia sottratto il pony possa averlo fatto nella speranza di rivenderlo nel mercato clandestino, a dei privati oppure a strutture dedicate – che in quest’ultimo caso dovrebbero necessariamente avere la loro sede lontano da Faenza, dove molti saprebbero riconoscere l’animale. Ciò che continua a ‘non tornare’ è la scelta dei malviventi – che per entrare si sono serviti di un furgone dopo aver reciso la recinzione – di rubare sia le due pecore che il pony, animali legati ad attività illecite di natura completamente diversa. Il sospetto è che i banditi avessero messo nel mirino solo una delle due specie, e che una volta arrivati sul posto abbiano poi deciso di rubare anche il pony, oppure anche le due pecore. Appare difficile che i responsabili possano tornare sui loro passi e decidere di restituire gli animali; in questi casi, data la difficoltà nella gestione e la complessità di venderli sul mercato clandestino, avviene più di frequente che vengano abbandonati. A quel punto non resterebbe che sperare che qualcuno possa vederli aggirarsi nelle campagne. Non è semplice immaginare quale comportamento potrebbe adottare, se abbandonato in natura, un animale che ha vissuto pressoché la totalità della sua vita in una fattoria dove disponeva di tutti i comfort. La proprietaria dei tre animali in questi giorni ha rinnovato la sua promessa di una ricompensa per chi le farà trovare il pony o le due pecore. Un suo videomessaggio, rilanciato sul web, è stato ripreso anche da molti mezzi di informazione.

Filippo Donati