Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 giu 2022

Massimo Giannettoni morto: era il manager di Concato

Massimo Giannettoni, 68 anni, era figlio di imprenditori cervesi. La sua grande passione fin da ragazzino è sempre stata la musica

13 giu 2022
sara servadei
Cronaca
Massimo Giannettoni, 68 anni, in una bella foto della sua carriera musicale
Massimo Giannettoni, 68 anni, in una bella foto della sua carriera musicale
Massimo Giannettoni, 68 anni, in una bella foto della sua carriera musicale
Massimo Giannettoni, 68 anni, in una bella foto della sua carriera musicale

Cervia (Ravenna), 13 giugno 2022 - Un lutto che arriva all’improvviso nel mondo della musica, inaspettato. E che si porta via una persona conosciuta e stimata. Si è infatti spento venerdì mattina all’alba Massimo Giannettoni, 68 anni, storico manager del cantante Fabio Concato. Era ricoverato in ospedale da circa un mese e aveva contratto il Covid. La sua situazione si era aggravata a causa di patologie di cui soffriva da tempo e che hanno facilitato l’azione del virus. Giannettoni era di Cervia, figlio di una conosciutissima famiglia di imprenditori del turismo. Il padre ha avviato e gestito il bagno Ben 191, poi passato al fratello Dino. Le sorelle Aldina e Luisella sono imprenditrici, e Luisella Giannettoni è stata anche assessora in un precedente mandato del sindaco Massimo Medri. La famiglia inoltre in passato ha gestito anche un hotel. Ma era la musica la grande passione di Massimo Giannettoni, e come tanti nel settore l’aveva portata con sé attraverso le diverse fasi della propria vita, in tante forme. La scintilla era scoccata da ragazzino, quando diventò musicista da autodidatta, suonando con gli amici, e poi aveva deciso di trasformare quella grande passione nel suo lavoro. Giovanissimo aveva iniziato a occuparsi dei service audio e luci e del montaggio dei palchi nei concerti. Quindi era diventato impresario musicale, e da 30 anni lavorava con Fabio Concato: un rapporto di stima e amicizia duraturo. Giannettoni lavorava solo con lui, e avrebbe continuato a farlo se le cose non avessero purtroppo preso la piega peggiore. "Massimo ci ha lasciato, alla sua maniera, con gentilezza – si legge nella pagina Facebook di Fabio Concato –. Troppo presto e senza avere il tempo di un ultimo abbraccio. Ci mancherai tanto". Ora sono in molti a ricordarlo, anche perché dopo tanti anni di lavoro Giannettoni era conosciutissimo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?