È on line da ieri pomeriggio l’avviso pubblico per poter chiedere i contributi comunali a fondo perduto per le aziende la cui attività è stata parzialmente o completamente sospesa dopo la pubblicazione del decreto del Presidente del consiglio per contenere l’emergenza sanitaria. L’amministrazione comunale ha messo a disposizione 500mila euro alle imprese con partita Iva attiva almeno dal 25 ottobre 2020, con sede a Faenza e con...

È on line da ieri pomeriggio l’avviso pubblico per poter chiedere i contributi comunali a fondo perduto per le aziende la cui attività è stata parzialmente o completamente sospesa dopo la pubblicazione del decreto del Presidente del consiglio per contenere l’emergenza sanitaria. L’amministrazione comunale ha messo a disposizione 500mila euro alle imprese con partita Iva attiva almeno dal 25 ottobre 2020, con sede a Faenza e con un’unità locale che operi nel territorio del comune. Il contributo a fondo perduto sarà di duemila euro per le imprese costrette alla totale chiusura e di 1.200 per quelle che hanno avuto una riduzione dei corrispettivi (come ristoranti, bar, gelaterie e pasticcerie) e che non abbiano percepito da parte del Comune o dall’Unione della Romagna Faentina contributi economici durante 2019 e 2020. L’erogazione del contributo avverrà entro il 15 dicembre.

Potranno beneficiare del sostegno economico palestre, piscine, impianti sportivi, discoteche, night-club, parchi divertimento e parchi tematici, club sportivi, centri benessere, stabilimenti termali (esclusi quelli con presidio sanitario obbligatorio), attività di intrattenimento e di divertimento, cinema, teatri, sale concerto, noleggi di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli, convegni e fieri, bar, ristoranti, agriturismi, gelaterie, pasticcerie, catering. Le erogazioni saranno accertate successivamente e la mancanza delle condizioni comporterà la revoca del sostegno, con l’obbligo di restituirlo.

"Procedure snelle e semplificate", le ha descritte il sindaco Isola, "per erogare un sostegno economico immediato per le categorie penalizzate dalle recenti misure anti-Covid". Per poter accedere al contributo sarà necessario presentare un’autodichiarazione, inviata esclusivamente via Pec (pec@cert.romagnafaentina.it) entro le 23.59 del 24 novembre. Il modulo e il bando completo potranno essere scaricati dall’home page del sito istituzionale del Comune di Faenza. Il quale precisa che, in base ai calcoli effettuati dagli uffici preposti, il fondo è destinato a soddisfare interamente tutte le richieste che perverranno dalle attività che rientrano nei codici Ateco dei beneficiari.

f.d.